Risparmio

Il risparmio, secondo la teoria keynesiana, consiste nell’importo residuo alla sottrazione sui guadagni in un dato periodo di tempo delle spese compiute da parte di un consumatore.

Per chi è finanziariamente prudente, il risparmio - che è il reddito al netto delle spese - è positivo. Il risparmio può essere trasformato in un ulteriore reddito attraverso l’investimento sui mercati finanziari.

Risparmio e finanza personale

Nell’ambito della finanza personale, l’atto del risparmio è la conservazione nominale del denaro per il suo utilizzo in futuro. Un conto deposito che paga interessi è utilizzato dai risparmiatori, ad esempio, per conservare denaro utile per esigenze future.

Risparmio, ultimi articoli su Money.it

Cos’è la finanza personale?

Pierandrea Ferrari

23 Gennaio 2021 - 12:00

Cos'è la finanza personale?

Che cos’è la finanza personale? Ecco una guida dettagliata sulle tecniche che permettono di gestire e pianificare efficacemente le proprie attività finanziarie.

Come sottoscrivere i buoni fruttiferi postali

Laura Pellegrini

23 Gennaio 2021 - 10:00

Come sottoscrivere i buoni fruttiferi postali

I buoni fruttiferi postali possono essere emessi in formato cartaceo o dematerializzato. Come si sottoscrivono? Quali documenti occorre presentare?

Migliori app di finanza personale 2021

Giulia Adonopoulos

14 Gennaio 2021 - 17:22

Migliori app di finanza personale 2021

Gestire i propri soldi e controllare le spese in modo smart? Ecco come, con le 10 migliori applicazioni di finanza personale.

Conto corrente per minorenni: cos’è e come funziona

Laura Pellegrini

27 Dicembre 2020 - 07:30

Conto corrente per minorenni: cos'è e come funziona

Aprire un conto corrente per minorenni è una scelta che va a tutelare il futuro dei ragazzi. Esistono diverse opzioni tra le quali scegliere e altrettante regole generali da seguire.

Conto corrente: tutte le novità in arrivo da gennaio 2021

Laura Pellegrini

19 Dicembre 2020 - 06:11

Conto corrente: tutte le novità in arrivo da gennaio 2021

Novità in arrivo per i risparmiatori: dal 1° gennaio 2021 sul conto corrente spunteranno alcune modifiche relative alla sicurezza e al concetto di «inadempienza» del debitore. Di che cosa si tratta?