Quota 100

Quota 100 è la nuova opzione per anticipare l’accesso alla pensione finanziata dalla Legge di Bilancio 2019.

La novità di Quota 100 è che si può andare in pensione una volta compiuti i 62 anni di età, a fronte però di 38 anni di contributi (maturabili anche in più gestioni previdenziali). Non sono previste penalizzazioni sull’assegno per coloro che decidono di ricorrervi.

Per il 2019 i primi ad andare in pensione con Quota 100 (da aprile 2019) saranno i dipendenti del settore privato che hanno maturato i suddetti requisiti entro il 31 dicembre scorso; i dipendenti pubblici, invece, in tal caso dovranno aspettare fino a luglio 2019.

Per maggiori informazioni su requisiti e domanda per la pensione con Quota 100 vi consigliamo di consultare la nostra guida dedicata.

Quota 100, ultimi articoli su Money.it

Quota 100: quanto costa agli italiani?

Teresa Maddonni

11 Gennaio 2021 - 18:27

Quota 100: quanto costa agli italiani?

Quota 100 potrebbe costare di più agli italiani nel 2021, ultimo anno della sperimentazione. La misura tuttavia nel 2020 ha subito una flessione rispetto al 2019.

Pensioni, Quota 100 addio: cosa cambia nel 2021?

Laura Pellegrini

30 Dicembre 2020 - 12:00

Pensioni, Quota 100 addio: cosa cambia nel 2021?

Il 31 dicembre 2021 scade l’opzione Quota 100, ovvero la finestra che permette ai lavoratori di andare in pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi versati. Quali sono le alternative per lasciare il lavoro?

Pensione anticipata senza quota 100: quali possibilità?

Lorenzo Rubini

29 Dicembre 2020 - 14:51

Pensione anticipata senza quota 100: quali possibilità?

Non sempre la soluzione di anticipare la pensione con la quota 100 si adatta all’esigenza di tutti i lavoratori. Vediamo quali sono le possibilità di accedere al pensionamento senza la quota 100.