Congedo parentale

Il congedo parentale è un diritto spettante ai genitori consistente in un periodo di astensione lavorativa nei primi dodici anni di vita del figlio (D.Lgs. 80/2015, in vigore dal 25 giugno 2015). Lo scopo è quello di essere presente per soddisfare le esigenze affettive e relazionali del bambino.

Il congedo parentale spetta ai lavoratori e alle lavoratrici dipendenti, a quelli iscritti alla Gestione Separata Inps ed ai lavoratori/lavoratrici autonomi.

La durata e l’indennità del congedo si differenziano a seconda della categoria di appartenenza.

Vedi anche:

Congedo parentale, ultimi articoli su Money.it

Lavoro part time e congedo parentale: che cosa cambia nel 2015 con il Jobs Act

Valentina Brazioli

21 Febbraio 2015 - 18:59

Lavoro part time e congedo parentale: che cosa cambia nel 2015 con il Jobs Act

Lavoro part time e congedo parentale: sono solo due degli aspetti che cambieranno con l’entrata in vigore del Jobs Act. Se, per quanto riguarda il lavoro part time, le norme rimangono sostanzialmente immutate, ci sono novità per le mamme e i papà lavoratori dipendenti, che potranno scegliere tra il congedo parentale e la trasformazione dell’orario di lavoro.