Verbali Fed: c’è bisogno di una policy “molto accomodante”

I verbali Fed sotto i riflettori: l’ultima riunione del FOMC messa a nudo e gli elementi da monitorare

Verbali Fed: c'è bisogno di una policy “molto accomodante”

I verbali Fed di nuovo sotto i riflettori a circa 3 settimane dall’ultima riunione di politica monetaria.

In quell’occasione il FOMC di Jerome Powell ha ribadito la sua intenzione di tenere i tassi di interesse bassi almeno fino al 2022, ma non solo.

L’attenzione si è concentrata (come era ovvio che fosse) sulle conseguenze economiche del coronavirus e nei verbali Fed di oggi il mercato intero ha cercato di scovare indizi sulle prossime mosse dell’istituto centrale.

Verbali Fed, cosa dicono le minute

Con le minute di oggi, diffuse come di consueto alle 20.00 ore italiane, è stata confermata l’impossibilità di vedere dei tassi negativi, nonostante i contratti sui futures siano scivolati su livelli leggermente negativi per alcuni giorni nella prima metà maggio.

Gli interessi negativi non appaiono come un efficace strumento di policy”, si legge nei verbali. I membri del FOMC confermano comunque l’impegno a utilizzare appieno gli strumenti della Fed per supportare l’economia statunitense.

Strumenti che saranno quanto mai necessari: secondo i partecipanti alla riunione i dati del secondo quarto rappresenteranno “il più grande declino nell’attività economica dai tempi della Seconda Guerra Mondiale”.

Nei verbali Fed si ribadisce che i tassi d’interesse rimarranno nel range 0%-0,25% finché l’economia non avrà superato gli eventi recenti. Dalle minute di oggi emerge quindi il bisogno di “una politica monetaria molto accomodante per qualche tempo”.

— -La seguente parte dell’articolo è stata scritta prima della diffusione delle minute

Verbali Fed: cosa aspettarsi oggi?

Nella riunione di inizio giugno, il governatore della Federal Reserve ha espresso preoccupazione nei confronti delle crescenti condizioni di ineguaglianza che potrebbero continuare a palesarsi nel corso del prossimo decennio, oltre che nei confronti dell’attuale stato del mercato del lavoro.

Nonostante qualche dato sia migliorato dall’ultimo meeting, Powell ha più volte ribadito la sua intenzione di non voler trarre conclusioni affrettate sul recupero economico visto l’attuale stato di cose.

Nei verbali Fed di oggi questa view potrebbe essere nuovamente confermata anche se di recente il tono del presidente è sembrato leggermente più ottimista rispetto a quello della conferenza stampa.

Molto probabilmente il numero uno del FOMC ricorderà ancora una volta che l’entità del recupero dipenderà dall’andamento del virus.

Negli odierni verbali Fed il mercato tenterà di scovare indizi sul possibile controllo della curva dei rendimenti, argomento accennato dallo stesso Powell durante la conferenza stampa del 10 giugno scorso.

Volendo riassumere, le minute odierne alzeranno probabilmente il velo sulle discussioni riguardanti:

  • le misure già introdotte dalla banca centrale;
  • le preoccupazioni inerenti una possibile nuova ondata di contagi;
  • la tenuta del sistema bancario;
  • la curva dei rendimenti;
  • l’intervento recente sul mercato dei corporate bond (considerato da molti non necessario).

Come di consueto, i verbali Fed verranno pubblicati alle ore 20:00 italiane sul sito ufficiale della banca centrale statunitense.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories