Tempesta Babet in arrivo in Italia, rischio eventi estremi (ecco dove e quando)

Giorgia Bonamoneta

18/10/2023

18/10/2023 - 19:34

condividi

L’autunno tutto d’un tratto, così la tempesta Babet arriva in Italia. Previsto rischio allagamento, ecco dove e quando.

Tempesta Babet in arrivo in Italia, rischio eventi estremi (ecco dove e quando)

L’autunno italiano è sotto la minaccia della tempesta Babet, un evento meteorologico estremo che ha fatto scattare l’allerta meteo rossa nelle scorse ore in Scozia. Le tempeste sono comuni nella stagione autunnale, ma gli eventi meteorologici estremi che hanno caratterizzato l’estate fanno temere per l’arrivo in Italia della tempesta Babet.

La tempesta Babet non si differenzia da questo schema di rischio e si presenta con piogge descritte come senza precedenti e forti venti. Il rischio più comune è quello delle inondazioni, previste in Gran Bretagna e che potrebbero mettere a rischio la vita delle persone, secondo la Bbc.

La tempesta Babet colpirà la Scozia e in particolare le zone di Angus e Aberdeenshire, tra giovedì e venerdì. Ma quando arriverà in Italia e dove colpirà?

Cos’è la Tempesta Babet?

La tempesta Babet è una depressione atmosferica, formatasi nel Mar Mediterraneo occidentale. La prima tappa è la Gran Bretagna, in particolare la Scozia, poi Portogallo e Spagna, ma secondo gli esperti si dirigerà presto verso l’Italia.

Questo tipo di tempesta può portare forti piogge, venti violenti e, in alcuni casi, anche grandine e trombe d’aria.

Quali sono i rischi associati alla tempesta Babet in arrivo?

La tempesta è in arrivo, tanto che da domani la Protezione civile FVG ha lanciato l’allerta meteo (gialla), dalle ore 6 a mezzanotte. La ragione è proprio l’avvicinarsi di una marcata depressione.

Nell’annuncio si legge:

Dipartimento Protezione Civile (@DPCgov)

  • AllertaARANCIONE meteo-idro giovedì #19ottobre su settori di Liguria, Toscana e Emilia-Romagna;
  • AllertaGIALLA in cinque regioni

Con piogge e temporali in arrivo al Centro-Nord.

A partire da domani sono previste piogge moderate sulla fascia orientale, ma si teme l’intensificarsi della tempesta fino a far verificare i disagi già visti su altre zone. Per esempio nel Sud del Portogallo ci sono stati pesanti allagamenti e l’aeroporto di Faro è stato impraticabile per una mattinata intera.

I rischi più comuni con l’avvicinarsi di Babet sono:

  • inondazioni, causate dalle forti piogge, possono far esondare fiumi e torrenti, innalzando il livello dell’acqua in modo pericoloso;
  • frane e smottamenti: la pioggia intensa aumenta il rischio per le aree collinari e montuose, che sono particolarmente vulnerabili a questo tipo di evento;
  • i venti violenti che porta con sé Babet possono causare danni alle strutture e interruzioni nell’erogazione dell’energia elettrica;
  • grandine;
  • trombe d’aria.

In Italia il rischio di danni gravi è piuttosto elevato, da qui la diramazione dell’allerta. Il motivo è semplice: il terreno è già saturo per le piogge passate e il passaggio della tempesta Babet potrebbe peggiore la situazione. Discorso simile per le altre zone d’Europa colpite dalla tempesta, come Portogallo, Spagna e Francia.

Dove e quando è prevista la tempesta Babet: i territori colpiti

La tempesta Babet potrebbe colpire l’Italia nel corso della prossima settimana. Le previsioni meteorologiche indicano però che a partire da domani sulla penisola saranno presenti piogge sparse.

Le zone più a rischio sono quelle settentrionali, in particolare Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Triveneto, parte dell’Emilia Romagna, soprattutto l’Emilia occidentale e la Toscana soprattutto settentrionale. Il Sud potrebbe non sfuggire alla tempesta, anche se al momento è più probabile che l’Italia sarà spaccata in due, tra caldo e freddo, bel tempo (anche se ancora per poco) e pioggia intensa.

Argomenti

Iscriviti a Money.it