Superbonus, è caos scadenze per ottenere proroga: il calendario per la Cila e le delibere

Rosaria Imparato

20 Dicembre 2022 - 13:20

La proroga della presentazione della Cila per avere il superbonus 110% anche nel 2023 è valida solo per le delibere presentate entro il 18 novembre: facciamo chiarezza nel caos delle scadenze.

Superbonus, è caos scadenze per ottenere proroga: il calendario per la Cila e le delibere

La scadenza per presentare la Cila (comunicazione di inizio lavori) semplificata per il superbonus è stata prorogata al 31 dicembre, ma attenzione, perché è spuntata una nuova data da segnare sul calendario.

Il primo a creare caos sulle scadenze da seguire è stato il ministro Giorgetti. Il dl Aiuti quater, l’ultimo provvedimento contenente novità sul superbonus e sulla cessione del credito, ha stabilito che per avere diritto al 110% anche nel 2023 bisogna presentare la Cilas entro il 25 novembre, e che le delibere condominiali dovevano svolgersi entro e non oltre il 24 novembre.

Il ministro Giorgetti ha poi detto che la data ultima presa in considerazione per le delibere era l’11 novembre: un semplice errore, ma che ha gettato nel caos i professionisti che si occupano della redazione dei documenti e delle certificazioni necessarie per dare il via alle procedure per il superbonus. Ora, con fase emendativa del ddl Bilancio, è spuntata un’altra data da tenere in considerazione, quella del 18 novembre.

Superbonus, proroga per la Cila solo per le delibere condominiali approvate al 18 novembre

Secondo le anticipazioni del Sole24Ore, il governo ha deciso di non aprire in maniera indiscriminata le porte per la presentazione della Cilas entro il nuovo termine del 31 dicembre (e non del 25 novembre, come previsto originariamente). In base a un emendamento presentato, spunta una nuova data: il 18 novembre. Questa data segnerebbe la scadenza per l’approvazione della delibera condominiale.

Quindi, il governo ha deciso di tutelare maggiormente quei condomini in cui "la delibera assembleare che ha approvato l’esecuzione dei lavori risulta adottata in data antecedente" all’entrata in vigore dell’Aiuti quater, cioè il 19 novembre.

E cosa succede, invece, per quei condomini che hanno approvato la delibera tra il 19 novembre e il 24 novembre (cioè la scadenza già individuata dal dl Aiuti quater)? Per chi si trova in questa situazione resta ferma la scadenza del 25 novembre per la presentazione della Cila.

chi può avere il superbonus 110% nel 2023data delibera condominialescadenza presentazione Cilas
condomini entro il 18 novembre 31 dicembre
condomini tra il 19 e il 24 novembre 25 novembre
edifici da due a quattro unità - 25 novembre

L’emendamento del governo prevede anche che ci sia una dichiarazione sostitutiva di atto notorio rilasciata dall’amministratore di condominio o dal condòmino che ha presieduto l’assemblea per dimostrare la veridicità della data della delibera condominiale. La dichiarazione si porta dietro la relativa responsabilità penale in caso di falso, con pene che prevedono la reclusione fino a due anni (articolo 483 del Codice penale).

Chi sono gli esclusi dalla proroga del superbonus

Le ultime bozze del ddl Bilancio sono abbastanza nette nel chiudere le porte della proroga. Stando alla formulazione del ddl, per gli edifici non condominiali l’unico modo per usare il superbonus al 110% (e non al 90%) dal 2023 era quello di presentare la Cila entro il 25 novembre.

Rimangono quindi fuori dalla proroga gli immobili appartenenti a un unico proprietario e per quelli posseduti da enti del Terzo settore: per loro non ci sarà la riapertura dei termini per presentare la Cila.

Iscriviti a Money.it