FCA: i livelli da monitorare per un rimbalzo dei prezzi

Le quotazioni di FCA stanno lateralizzando a ridosso del supporto a 11,158 euro. Per l’analisi tecnica, sono presenti numerosi segnali che indicano la possibilità di un rimbalzo. Vediamo un possibile strategia operativa con i Certificati StayUP di SocGen

FCA: i livelli da monitorare per un rimbalzo dei prezzi

Le quotazioni di FCA stanno creando una fase laterale dopo che lo scorso 3 ottobre è stato formato un pattern di Hammer rialzista.


FCA, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Graficamente, ci sono tutti gli ingredienti per far rimbalzare le quotazioni: l’RSI in fase di ipervenduto, il modello di price action menzionato prima e il supporto lasciato in eredità dai minimi del 3 giugno 2019.

Se i corsi riuscissero a superare la resistenza a 11,44 euro, si potrebbe verificare una nuova fase ascendente con obiettivo individuabile a ridosso di area 11,882 euro. Solo con un deciso recupero di questa zona i prezzi potranno portarsi verso il test della media mobile semplice a 200 giorni, a 12,7563 euro.

Se anche questo ostacolo dovesse venire violato, per i compratori si aprono scenari positivi fino a 13 euro, soglia psicologica dove transita la linea di tendenza che unisce i lows del 2 gennaio ai massimi del 4 luglio 2019.

Al contrario, un ritorno delle quotazioni al di sotto di 11,038 euro sarebbe considerabile come segnale di debolezza, con i venditori che avrebbero la possibilità di traghettare i prezzi verso il successivo livello psicologico dei 10 euro.

Strategie operative con i Certificati StayUP

Nel caso in cui quota 11,44 dovesse venire violata al rialzo, si potrebbero valutare strategie di matrice long puntando ad una reazione dei compratori ai segnali positivi di analisi tecnica evidenziata prima.

Il Certificato StayUP di Société Générale con ISIN LU2000239439 si presta bene a questa metodologia: la Barriera Inferiore posta a 11 euro permette a questo prodotto di godere di alto rendimento.

Per fare un esempio, se la Barriera non dovesse venire toccata fino alla scadenza, fissata al 20 dicembre (possibile, se si pensa che in media l’ultimo trimestre per le blue chips italiane è mediamente positivo), la massima redditività potenziale per l’investitore sarebbe del 280,95%.

Per gli operatori con un orizzonte temporale più breve invece, l’obiettivo sarebbe individuabile a 11,882 euro.

RESPONSABILITÀ

Il presente articolo è redatto in completa autonomia dalla redazione di Money.it ed è finalizzato a offrire spunti meramente informativi e di carattere operativo. Money.it ha stipulato un accordo con Societe Generale tale per cui, a fronte del pagamento di un corrispettivo, Money.it si è impegnato a selezionare in completa autonomia e a menzionare uno o più prodotti facenti parte della gamma di prodotti di Societe Generale negoziati su Borsa Italiana o EuroTLX e legati al sottostante di volta in volta oggetto dell’analisi contenuta nel presente articolo. Il presente articolo non costituisce sollecitazione, offerta, consulenza o raccomandazione all’investimento e, pertanto, qualsiasi decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore. Societe Generale non si assume alcuna responsabilità per l'eventuale utilizzo che il lettore potrà fare dei contenuti dell’articolo. Disponibilità del KID e della documentazione d’offerta: l’ultima versione del Documento contenente le Informazioni Chiave (KID) e la documentazione d’offerta del prodotto descritto nel presente articolo potranno essere visualizzati e scaricati rispettivamente dal sito http://kid.sgmarkets.com e http://prodotti.societegenerale.it nonché disponibili gratuitamente su richiesta presso Societe Generale, via Olona 2 Milano.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.