STM: attesi rendimenti a doppia cifra. Ha senso ora investire nel mercato dei chip?

Tommaso Scarpellini

15 Marzo 2023 - 18:13

condividi

Nel settore dei semiconduttori un asset molto apprezzato dagli analisti nel 2023 è STMicroelectronics. Dopo i recenti accadimenti, cosa aspettarsi da questo titolo in borsa?

STM: attesi rendimenti a doppia cifra. Ha senso ora investire nel mercato dei chip?

L’attuale sell-off azionario, prevalentemente dovuto alle complicazioni emerse all’interno del settore bancario, sebbene stia preoccupando molti analisti riguardo la salute del sistema finanziario tradizionale, ha comportato un deciso ribasso delle quotazioni di molti asset.

È il caso dell’intero settore dei microchip che ormai da tempo in borsa mantiene un andamento rialzista, lasciando pochi entry point per gli investitori. Nello specifico STM è un asset particolarmente visto di buon occhio dagli analisti a causa delle forti prospettive di sviluppo settoriali e per la società stessa.

L’attuale industria dei semiconduttori non sembra essere stata eccessivamente afflitta a livello borsistico dalle complicazioni relative al caso SVB quanto piuttosto del leggero innalzamento del tasso d’inflazione che comporterebbe direttamente peggioramenti a livello fondamentale per la società.

Allo stesso modo, nessun azienda scamperebbe dalle conseguenze borsistiche derivanti dall’inizio di un crack bancario globale e, sebbene questa ipotesi sia prevalentemente scartata dagli analisti, il timore potrebbe comportare un’inversione, seppur di breve, dell’andamento generale dei settori attualmente più longevi, fra cui quello dei semiconduttori. Ma la paura non è un’arma con cui in passato gli investitori hanno vinto la battaglia contro i mercati finanziari e per tale ragione molti analisti, piuttosto che pensare a come sfruttare il crollo, discutono su quale possa essere il miglior trigger per un’entrata long, considerato che per il momento nessuna banca d’affari ha ancora rivisto a ribasso i propri target price.

Un problema maggiormente legato al settore e che ha caratterizzato le aziende attive nel comparto dei semiconduttori è quello relativo alla supply chain. Molti esperti però sono fortemente convinti del fatto che il settore dei chip riuscirà entro il 2024 a superare anche questo genere di problema.

STM: analisi tecnica sul titolo

A differenza delle competitor come NVIDA e AMD, le azioni STM si trovano in prossimità dei propri massimi assoluti, incuriosendo il pubblico globale degli investitori. L’idea è che la price action di STM voglia allinearsi alla crescita esponenziale raggiunta dalle competitor, considerate oggettivamente più mature a livello borsistico.

Da un punto di vista tecnico, un primo trigger particolarmente interessante su STM è la chiusura del gap posto sulla soglia dei €40 che divide questo numerario dei €42. La paura sui mercati potrebbe innescare un importante sell-off generale comportando non solo la discesa del prezzo delle azioni STM ma anche lo scaricamento di certi oscillatori che da inizio 2023 non erano più tornati in prossimità dei loro estremi inferiori: l’RSI a 14 periodi su timeframe giornaliero si trova appena sotto i 50 punti e si muove in direzione dell’estremo inferiore dei 35, livello che in passato ha segnalato zone di minimo interessanti.

STM, 1D STM, 1D Grafico a candele del prezzo di STM su timeframe giornaliero. Fonte: teletrader.com

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it