Spesometro, novità nel Decreto Dignità: esonero per i piccoli agricoltori

Tra i soggetti esonerati dallo spesometro rientrano anche i produttori agricoli in regime speciale IVA: la novità è contenuta nel Decreto Dignità e riguarda la comunicazione dati fatture dal 1° gennaio 2018.

Spesometro, novità nel Decreto Dignità: esonero per i piccoli agricoltori

I produttori agricoli sono esonerati dallo spesometro: la novità è stata introdotta dal Decreto Dignità per la comunicazione dati fatture dal 1° gennaio 2018.

L’esonero dallo spesometro per i produttori agricoli in regime speciale IVA è stata una delle novità introdotte con un emendamento al Decreto Dignità approvato in Commissione e rientrato nel testo del DL convertito in legge.

L’esenzione dall’invio della comunicazione con l’elenco delle fatture emesse e ricevute avrà valenza dal 1° gennaio 2018 eliminando quindi l’obbligo di trasmissione dello spesometro sia per il primo che per il secondo semestre dell’anno.

Esonero spesometro produttori agricoli: le novità del DL Dignità 2018

I produttori agricoli in regime speciale IVA rientrano tra i soggetti esonerati dall’obbligo di comunicazione dei dati delle fatture, così come ad oggi previsto soltanto per gli agricoltori di zone montane.

È questo quanto proposto dall’emendamento 11.11 al Decreto Dignità.

L’esonero, confermato dalla legge di conversione del Decreto Dignità, si applica dal 1° gennaio 2018 e quindi abolisce per tali soggetti l’obbligo di rispettare le due o quattro scadenze dell’anno per l’invio dello spesometro semestrale o trimestrale.

Nel dettaglio, a beneficiare dell’esonero sono i produttori agricoli che rispettano i requisiti indicati dal comma 6, articolo 34, del DPR 600/1972: si tratta di coloro che nel corso dell’anno precedente hanno conseguito un volume d’affari non superiore a 7.000 euro.

Il regime speciale IVA già prevede per i piccoli agricoltori alcune semplificazioni fiscali, tra le quali l’esonero dal versamento dell’imposta e dagli obblighi documentali e contabili, compresa la dichiarazione annuale, fermo restando l’obbligo di numerare e conservare le fatture e le bollette doganali.

Spesometro, piccole semplificazioni prima dell’abolizione dal 1° gennaio 2019

Le modifiche allo spesometro introdotte con il Decreto Dignità rappresentano alcune delle semplificazioni che precedono l’abolizione dell’adempimento a partire dal 1° gennaio 2019.

A partire da tale data, con l’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica, la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute sarà ufficialmente abolita per tutti.

Accanto all’estensione dell’esonero per i piccoli produttori agricoli, già con il testo originario del DL 87/2018 approvato dal Consiglio dei Ministri lo spesometro è stato oggetto di lievi modifiche che, per dovere di chiarezza, incidono ben poco sull’adempimento.

Le novità introdotte si limitano a specificare le scadenze previste per chi opta per l’invio semestrale; l’unica proroga introdotta è quella relativa al terzo trimestre, con il rinvio al 28 febbraio 2019 della scadenza fissata originariamente al mese di novembre 2018.

La possibilità di invio dello spesometro del terzo trimestre entro febbraio dell’anno successivo era tuttavia già prevista in caso di invio semestrale dell’adempimento. Di fatto, le modifiche introdotte dal DL Dignità incidono ben poco sul calendario degli adempimenti previsti nell’anno.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Spesometro

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Martina Cancellieri -

Spesometro: le bollette-fatture emesse vanno inserite, lo dice l’Agenzia delle Entrate

Spesometro: le bollette-fatture emesse vanno inserite, lo dice l'Agenzia delle Entrate

Commenta

Condividi

Anna Maria D'Andrea

Anna Maria D’Andrea

2 giorni fa

Spesometro con scadenza annuale già dal 2018 e Lipe abolite: semplificazioni IVA in arrivo

Spesometro con scadenza annuale già dal 2018 e Lipe abolite: semplificazioni IVA in arrivo

Commenta

Condividi

Anna Maria D'Andrea

Anna Maria D’Andrea

3 giorni fa

Spesometro 2018 zero operazioni: invio si o no?

Spesometro 2018 zero operazioni: invio si o no?

Commenta

Condividi