Solstizio d’estate 2022: cosa sappiamo sul giorno più lungo dell’anno

Luna Luciano

16/06/2022

16/06/2022 - 12:33

condividi

Si avvicina il giorno del solstizio d’estate 2022, data celebrata fin dall’antichità. Ecco tutto ciò che c’è da sapere sul giorno più lungo dell’anno.

Solstizio d'estate 2022: cosa sappiamo sul giorno più lungo dell'anno

L’estate è vicina. Il solstizio d’estate segna il confine tra la primavera e l’inizio della bella stagione. La data dell’evento astronomico è quasi sempre compresa tra il 20 e 21 giugno e coincide con il giorno più lungo dell’anno, che può cambiare a seconda degli anni.

Celebrato da ormai millenni, il solstizio d’estate è una data dal forte valore simbolico fin dalle culture più antiche, consapevoli che il percorso del sole attraverso il cielo e la luce del giorno cambiassero in modo regolare durante l’anno. L’arrivo dell’estate e delle lunghe ore diurne è stato sempre accolto non solo con gioia, ma come un’esplosione vitale della natura.

Eppure, poiché la data può cambiare nel corso degli anni, in molti si domandano ancora quando cade il solstizio d’estate 2022, soprattutto cosa significa e quali sono le tradizioni più importanti legate a questo evento. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Solstizio d’estate 2022: che cos’è e quando cade?

Il solstizio d’estate corrisponde al giorno più lungo dell’anno e con esso ha inizio ufficialmente la stagione estiva nell’emisfero boreale. Il termine deriva dal latino solstitium, “sol (Sole) - sistere (star fermo)”, letteralmente “solstizio” significa che il sole rimane fermo e smette di alzarsi rispetto all’equatore.

Il fenomeno è dovuto all’inclinazione dell’asse di rotazione terrestre rispetto all’eclittica (il piano dell’orbita terrestre) pari a 23°27, la quale fa sì che il Sole, una volta raggiunta l’altezza massima sull’orizzonte, possa irradiare l’emisfero boreale con i suoi raggi per un maggior numero di ore. È in questo modo che il giorno raggiunge la sua durata massima, regalando ben 15 ore di luce, mentre nell’emisfero australe si registra il giorno più corto dell’anno.

La data del solstizio d’estate può oscillare tra il 20-21 giugno. Questo accade perché ogni anno il solstizio ritarda di 6 ore circa rispetto all’anno precedente, riallineandosi poi ogni 4 anni in corrispondenza dell’anno bisestile, pensato proprio per evitare lo sfalsamento tra stagioni e calendario a lungo termine. Quest’anno il solstizio d’estate 2022 cadrà il 21 giugno (martedì) alle 11.13 (ore italiane).

Solstizio d’estate 2022: significato e tradizioni

Il solstizio d’estate è da sempre una data dal forte valore simbolico. Celebrato da millenni in tutto il mondo, in occasione del giorno più lungo dell’anno sono sorte numerose tradizioni.

Fin dall’antichità i popoli si erano infatti accorti dei cambiamenti regolari che avvenivano durante l’anno, come la durata del giorno e il percorso del Sole nel cielo. Nell’antica Grecia, i due solstizi erano considerati dei passaggi o delle “porte”: la porta degli uomini durante il solstizio d’estate e la porta degli dèi nel giorno del solstizio invernale. Non solo. Il solstizio d’estate era considerato un vero ritorno alla vita.

Ancora più suggestiva è la tradizione che lega questa data a Stonehenge, in Inghilterra, dove ancora oggi migliaia di persone si ritrovano tra il 20 e il 21 giugno, per celebrare l’inizio dell’estate in un posto suggestivo e meraviglioso. La struttura del sito viene puntualmente attraversata dai raggi del Sole in occasione del solstizio d’estate, a sostegno della tesi che Stonehenge avesse tra le varie funzioni quella di osservatorio astronomico per gli antichi,

Argomenti

# estate

Iscriviti a Money.it