Sessione Forex del 14 gennaio: acquisti su Franco svizzero e Yen

Il clima di risk-off sui mercati azionari ha portato gli operatori a concentrare gli acquisti sulle valute rifugio. In calo Usd/Chf e Usd/Jpy

Sessione Forex del 14 gennaio: acquisti su Franco svizzero e Yen

La prima seduta dell’ottava è stata poco mossa sui principali mercati valutari mondiali. In questo quadro, il dollaro americano è risultato in flessione. In un clima di risk-off sul comparto azionario globale, a causa di nuovi timori sul rallentamento economico cinese, le valute rifugio hanno spiccato per performance positive.

Prevale invece la volatilità sul cambio Gbp/Usd, con gli operatori in attesa del voto del Parlamento britannico di domani sull’accordo Brexit.


Performance delle valute dei Paesi del G10. Fonte: Bloomberg

In questo contesto, il cambio Usd/Chf segna la performance peggiore tra i cambi relativi ai Paesi del G10, deprezzandosi dello 0,30%. Buone performance anche per lo Yen, in ascesa contro il biglietto verde dello 0,24%.

In calo invece il Dollaro australiano, a causa dei timori sull’economia cinese: questo perché la Cina è il più grande partner commerciale dell’Australia ed eventi negativi sulla seconda economia mondiale si riflettono su quella australiana.

Valute emergenti: male la Lira turca

Per quanto concerne le monete emergenti invece, prosegue la discesa della Lira turca nei confronti del Dollaro Usa. Questo a causa delle minacce dell’inquilino della Casa Bianca, Donald Trump alla Turchia, nelle quali ha dichiarato di essere pronto a “devastare l’economia turca” in caso di attacco alle milizie curde in Siria.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Tasso di Cambio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.