Quando vedere le stelle cadenti a luglio

Chiara Esposito

17 Luglio 2022 - 16:52

condividi

Tutte le migliori occasioni del mese per guardare all’insù ed esprimere un desiderio. Congiunzioni e comete imperdibile a fine luglio.

Quando vedere le stelle cadenti a luglio

Dopo magiche notti estive punteggiate da allineamenti di pianeti e altri fenomeni astrali mozzafiato tra cui la Superluna 2022, le sorprese celesti continuano con nuovi appuntamenti negli ultimi giorni di luglio.

Massima attenzione dal 21 al 28 del mese perché gli astrologi prevedono una pioggia di stelle cadenti che illuminerà il firmamento ben prima della fatidica notte di San Lorenzo. Gli esperti però segnalano anche l’avvicendarsi di numerose congiunzioni astrali di pianeti visibili a occhio nudo che ci faranno sognare per bellezza e rarità.

Sguardo all’insù quindi per salutare luglio e accogliere il mese di agosto...ma bisogna sapere dove guardare per non perdersi lo spettacolo.

Primo appuntamento astrale, la congiunzione Luna-Marte

Gli appuntamenti celesti di luglio hanno come protagonista il nostro satellite che, come spiega l’Uai (Unione astrofili italiani), inizia una “passeggiata” astrale notevole visto che gli incontri previsti sono ben tre: Marte, poi Giove, le Pleiadi e infine Venere.

Questo magico tragitto si apre con il primo “bacio” tra Luna e Marte in cui il nostro satellite, già oltre la fase di Ultimo Quarto, si avvicina al Pianeta rosso nella costellazione dell’Ariete. Questa splendida congiunzione è prevista nella notte tra il 20 e il 21 luglio e, con un pizzico di fortuna, sarà possibili vedere a occhio nudo persino il pianeta di Giove anche se solo nella notte del 21 luglio e alle ore 2.00 circa.

Nello stesso arco temporale, più precisamente intorno a mercoledì 20 luglio, sarà anche possibile seguire il percorso della Iss, ovvero la Stazione Spaziale Internazionale, su cui è attualmente al lavoro l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti.

Arrivano anche le Pleiadi: quando avvistarle

Continuando a stupire e a regalare magici avvistamenti, meno di 48 ore dopo, la Luna si troverà a viaggiare attraverso l’ammasso stellare delle Pleiadi. Per non perdervi quest’occasione astronomica così speciale dovreste affacciarvi alla finestra nella notte tra il 22 e il 23 luglio quando il nostro satellite, nella costellazione del Toro, sarà “in dolce compagnia".

Nella mappa il cielo di sabato 23 luglio l’avvistamento è previsto alle 3.00 circa con Marte ancora visibile e, sebbene sia un orario piuttosto inconsueto, ne vale la pena: l’ammasso stellare è piuttosto “vicino” (solo 440 anni luce) e questo fa sì che diverse stelle siano visibili a occhio nudo anche in città se il cielo è sgombro e sereno. Nei luoghi con maggior inquinamento luminoso si potranno scorgere con molta facilità 4 o 5 stelle, mentre lontano da fonti di intensa luce cittadina sarà possibile contarne addirittura 12.

“Bacio” Luna-Venere (e non solo): come non perderselo

Avviandosi verso le battute finali del mese di luglio il cielo dell’estate 2022 ci regala, tra le luci dell’alba del 26 luglio, un meraviglioso “bacio” tra la Luna a Venere. Svegliandosi presto sull’orizzonte orientale apparirà infatti la sottile falce di Luna calante, nella costellazione dei Gemelli, mentre si avvicina al pianeta di Venere. Se il cielo sarà sereno lo spettacolo sarà perfettamente visibile a occhio nudo alle ore 4.30 circa.

Il gran finale però è quello delle stelle cadenti con le splendide Delta Aquaridi che raggiungeranno il picco di presenza tra giovedì 28 e venerdì 29 luglio, ma inizieranno a comparire anche nelle prime sere della stessa settimana. Queste stelle cadenti provengono dalla cometa 96p-Machholz che orbita attorno al Sole ogni 5 anni e il loro nome si deve al radiante di riferimento, quello della costellazione dell’Acquario. La loro visibilità non sarà compromessa dalla Luna ma, se doveste perdervi lo spettacolo di fine mese, è bene sapere che c’è ancora ampia speranza di intercettarle; gli esperti della volta dicono lo sciame di stelle sarà ancora attivo fino al 19 agosto.

Insomma le occasioni ci sono e sono tante; basta avere pazienza e...un pizzico di fortuna.

Argomenti

# Spazio
# estate