Il punto Forex dell’11 gennaio: Gbp/Usd sugli scudi

Nell’ultima seduta della settimana il Cable ha recuperato ampio terreno. Sprofonda invece la Lira turca, peggior valuta mondiale di oggi

Il punto Forex dell'11 gennaio: Gbp/Usd sugli scudi

Sul mercato Forex, la settimana si appresta a chiusura evidenziando una predominanza di forza della Sterlina inglese. A contribuire ai guadagni su questa valuta è l’ipotesi di uno slittamento della Brexit oltre il termine del 29 marzo 2019. Secondo quanto riportato dalla stampa inglese infatti, non ci sarebbero i tempi tecnici per portare a termine il processo di uscita dalla UE entro tale data.

Ciò ha permesso al cambio Gbp/Usd di apprezzarsi dello 0,63% nella sessione di oggi. In forma anche la coppia Nzd/Usd, che mette a segno un guadagno dello 0,62%.


Performance delle valute dei Paesi del G10. Fonte: Bloomberg

I dati emersi dall’inflazione statunitense, in linea con le attese, unite alle parole ancora dovish del presidente della Fed, Jerome Powell, all’audizione tenutasi ieri al The Economic Club di Washington, non hanno fatto emergere il Dollaro Usa, che non sembra più avere la forza che lo ha contraddistinto per gran parte dello scorso anno.

La valuta più penalizzata tra i paesi del G10 è invece la Corona norvegese, che cede lo 0,57% del suo valore nei confronti del biglietto verde. La debolezza della moneta nordica è da attribuirsi al calo del petrolio WTI, che al momento segna un -1,20% rispetto alla chiusura di ieri.

Il focus sulle valute emergenti

Per quanto concerne invece le valute emergenti, il Renminbi cinese detiene lo scettro di migliore moneta del giorno, guadagnando lo 0,38% nei confronti del dollaro americano. L’apprezzamento in essere è da attribuirsi all’allentamento delle tensioni nella guerra commerciale tra Usa e Cina: le due superpotenze potrebbero infatti essere vicine ad un accordo.

Non va così bene alla Lira turca, che in chiusura di ottava mette a segno la performance peggiore non solo tra le valute emergenti, ma tra tutte quelle mondiali. Oggi quindi, il cambio Usd/Try ha recuperato interamente quanto perso ieri, giorno in cui la moneta della Turchia era spiccata per le performance positive.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Tasso di Cambio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.