Più di un lustro di investimenti ESG: l’impatto di Sella Sgr

1 Luglio 2022 - 16:47

1 Luglio 2022 - 18:07

condividi

Costruzione di immobili, piantumazione di alberi e supporto all’istruzione: sono questi alcuni dei progetti a cui Sella Sgr ha partecipato per una società più sostenibile

Più di un lustro di investimenti ESG: l'impatto di Sella Sgr

Tutto in Sella Sgr rimanda al concetto di concretezza, anche la sostenibilità. La società non solo ha scelto di impegnarsi per non impattare sull’ambiente, ma ha anche deciso di comunicare in maniera trasparente ed efficacie il suo operato.

Non è affatto scontato oggi il modo in cui si comunica il proprio approccio ESG, sono infatti molte le realtà che fanno «greenwashing», cercando di attirare investitori. Non è questo il caso di Sella Sgr che ormai da sette anni redige e pubblica il proprio report ESG.

Nel rapporto sono forniti i dettagli degli investimenti di Sella Sgr, che sono congrui con la filosofia sostenibile dell’azienda. Per stabilire gli obiettivi da raggiungere, Sella si è affidata all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, riuscendo a raggiungere 17 degli obiettivi elencati.

Dalle parole ai fatti ESG

Sella ha lavorato con grande impegno per cercare di utilizzare più energie rinnovabili, riducendo i consumi. Questo sforzo si è tradotto in un successo nel 2021: ha infatti utilizzato 42.763 Mega Wattora di energia proveniente da fonti rinnovabili e ha ridotto di 5.089 Mega Wattora i propri consumi.

Non solo, ha anche contribuito a contrastare l’inquinamento evitando di generare ben 413 tonnellate di rifiuti, che a sua volta ha contribuito a non disperdere nell’atmosfera ben 26.196 tonnellate di CO2.

La società ha inoltre promosso un miglior utilizzo di acqua e cibo, ha infatti risparmiato 4.060 milioni di litri di acqua grazie alla gestione efficiente delle risorse idriche e ha fornito 6.125 pasti sani e di provenienza naturale.

Grazie a questa iniziativa, 273 famiglie disagiate in Sud America hanno potuto migliorare le loro condizioni di vita; inoltre, 131.086 pazienti hanno avuto la possibilità di accedere a trattamenti sanitari mirati alla prevenzione, che spesso mancano in contesti disagiati.

I progetti per un mondo più green

Ma com’è riuscita Sella a raggiungere questi incredibili obiettivi? Tanti di questi sono stati raggiunti grazie ad una qualità importante: la lungimiranza. Questa si è tradotta in alcuni dei progetti che hanno preso vita negli ultimi anni.

Uno fra i tanti è quello realizzato con Treedom, l’azienda toscana che pianta alberi in giro per il mondo e permette ai proprietari di monitorarne l’impatto ambientale e sociale. Grazie a questo partenariato, la società ha piantato circa 1.700.000 alberi tra America Latina, Africa, Asia e Italia, un numero assolutamente considerevole.

Sella ha anche collaborato con Neste, un’azienda finlandese che offre soluzioni per combattere il cambiamento climatico, McDonald’s Netherlands e Havi, un’impresa di logistica, con l’obiettivo di creare una catena del valore sostenibile in grado di ridurre le emissioni di CO2 del fast food e l’inquinamento atmosferico delle aree urbane olandesi.

Il processo ha inizio dal dipartimento che gestisce i rifiuti e il riciclaggio di Havi, che si occupa di prelevare l’olio da cucina usato da McDonald’s e portarlo alla raffineria Neste di Rotterdam, dove entra nella catena di produzione per essere convertito in diesel, in grado di ridurre le emissioni di gas serra fino al 90% durante il suo ciclo di vita.

Havi riacquista quindi una quantità equivalente di biocarburante avanzato per alimentare i propri camion impiegati per la consegna delle scorte a McDonald’s, dove il ciclo di valore ricomincia.

La sostenibilità sociale per Sella: immobili accessibili e diritto allo studio

In ambito sociale Sella ha collaborato con Vonovia è una società immobiliare tedesca impegnata nella realizzazione di progetti di costruzione basati sulle esigenze delle persone e dell’ambiente. In un settore sempre più inaccessibile economicamente per molte famiglie, l’obiettivo di questo progetto non è soltanto quello di crearne di più abbordabili, ma anche più rispettose dell’ambiente.

ERnteLAA, questo il nome del progetto, è stato realizzato nel quartiere Liesing di Vienna, e persegue un concetto abitativo sostenibile. Consiste in un complesso residenziale che offre 191 appartamenti di cui 160 in affitto sovvenzionato dalla Vienna Housing Initiative.

I protagonisti indiscussi di questo progetto sono i materiali ecologici, le pitture a basse emissioni e la vegetazione, poiché oltre a proteggere da caldo e freddo fornisce anche supporto alla biodiversità.

Nell’ambito del diritto allo studio, Sella ha collaborato con il Cile, Paese particolarmente attivo sui temi legati alla sostenibilità, e che vanta un territorio ricco di fonti naturali che sfrutta per produrre energie sostenibili e non inquinanti.

Il Paese ha emesso numerosi sustainability bond, che oggi valgono quasi un quarto del suo debito pubblico.

La scelta di emettere un social bond ha lo scopo di supportare i progetti a sostegno delle famiglie, dell’istruzione e dei servizi sanitari necessari, puntando al raggiungimento di risultati sostenibili rilevanti per il Paese.

Il social bond ha permesso la realizzazione di numerose forme di assistenza per i più bisognosi, tra cui l’aumento delle borse di studio destinate alle famiglie con basso reddito e l’introduzione di prestiti a tasso agevolato di cui lo Stato stesso si fa garante. L’ultimo traguardo raggiunto riguarda, infine, la resa dell’istruzione superiore pubblica gratuita per gli studenti delle famiglie meno abbienti.

Argomenti

# ESG

Iscriviti a Money.it