Petrolio WTI: attesa per il meeting dell’OPEC a Vienna

Per Carlo Alberto De Casa, Capo Analista di ActivTrades, la struttura del petrolio WTI rimane costruttiva, con i prezzi che sembrano diretti verso i 59,40-61 dollari al barile. Il focus degli operatori nelle prossime settimane sarà il meeting dell’OPEC a Vienna

Petrolio WTI: attesa per il meeting dell'OPEC a Vienna

Nelle scorse sedute, il petrolio WTI ha dimostrato una buona forza portandosi dai minimi dello scorso 3 ottobre, a 50,99 dollari al barile, ai massimi dallo scorso 24 settembre, a 58,09 dollari.

A spingere le quotazioni dell’oro nero è la rinnovata propensione al rischio a cui si è assistito nelle ultime settimane, con i principali listini americani che hanno aggiornato i loro massimi storici.

Le attenzioni degli operatori vanno ora all’ultimo mese dell’anno, con gli incontri OPEC e OPEC+ fissati per i prossimi 5 e 6 dicembre a Vienna. L’obiettivo degli investitori sarà quello di comprendere come l’OPEC+ sarà in grado di limitare l’offerta, in una situazione in cui la domanda di greggio è in costante diminuzione.

Per Carlo Alberto De Casa, Capo Analista di ActivTrades, il superamento del livello di concentrazione di offerta a 57,70 dollari al barile pone il greggio nella condizione di testare i livelli chiave di 59,40 e 61 dollari, “con una tendenza ancora favorevole al petrolio”.

Iscriviti alla newsletter Strumenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \