Maturità 2016, terza prova: cosa possono chiedere i commissari esterni?

Chiara Ridolfi

24/06/2016

24/06/2016 - 17:01

condividi

La terza prova è ormai alle porte e molti maturandi stanno facendo il ripasso finale e si chiedono: quali possono essere le domande dei commissari esterni? Non possono infatti chiedere ogni cosa, ma per una norma ci sono degli argomenti sui quali possono fare domande. Vediamo insieme cosa possono chiedere.

Maturità 2016, terza prova: cosa possono chiedere i commissari esterni?

La maturità 2016 volge al termine, almeno per le prove scritte e si avvicina la temutissima terza prova. Quali saranno le domande dei commissari esterni? Questo è quello che molti studenti si stanno chiedendo. Nella terza prova infatti le domande vengono decise anche dai commissari esterni.

Non tutti gli studenti sanno però che i professori hanno degli obblighi e non possono chiedere ogni cosa indistintamente. Tanti sono i dubbi mentre si prepara l’ultimo ripasso prima della terza prova: cosa mi possono chiedere? Su quali materie possono formulare le domande i commissari esterni per la terza prova? Possono fare le domande al posto dei professori interni?

I commissari esterni sono una delle grandi paura della maturità, dal momento che non sono dei professori conosciuti. Questi docenti possono infatti avere delle abitudini differenti, fare delle domande più difficile di quelle a cui si è abituati oppure chiedere degli argomenti fuori programma. Tra le grandi paure degli studenti c’è quella di essere esaminati da uno dei commissari esterni su qualcosa che non si è studiato.

Ma i docenti esterni possono chiedere argomenti che non sono in programma? I commissari esterni possono fare domande su tutte le materie? Possono sostituirsi ad uno dei professori della commissione interna? Vediamo tutto quello che si deve sapere per affrontare la commissione della maturità 2016.

Maturità 2016, commissari esterni: argomenti fuori programma

Si avvicina la data della terza prova e si cominciano ad avere i primi dubbi sulla preparazione della tesina e della mappa concettuale. Ma soprattutto ci si comincia a chiedere che cosa preparare per le domande dell’ultima prova scritta della maturità 2016. Quali sono gli argomenti più probabili? Quando sono usciti i nomi dei commissari interni si è cercato di capire quali sono i loro argomenti preferiti e su cosa interrogano più volentieri.

I commissari esterni sono infatti dei professori che non si conoscono, dei quali lo studente non conosce gli argomenti preferiti e soprattutto non sa la tipologia di domande. Ma possono interrogare anche su argomenti fuori programma?

I professori esterni non possono fare domande sul programma che non si è svolto. Ogni docente esterno, prima di iniziare le pratiche dell’orale o della terza prova, dovrà leggere attentamente il programma e potrà averne una copia alla propria postazione. Non si possono infatti fare domande allo studente che non riguardino gli argomenti svolti nell’arco dell’anno. I commissari esterni solitamente sono molto attenti a questo e cercano di evitare di chiedere temi non svolti nell’anno.

Non sarebbe corretto pretendere da uno studente la conoscenza di un argomento che nessun professore gli ha spiegato. Lo studente stesso infatti, nel momento in cui venga posta una domanda fuori dal programma, potrà far presente all’insegnante che nella programmazione tale argomento non è indicato. Il commissario esterno non si arrabbierà per questo, dal momento che è un diritto dello studente richiedere di essere interrogato solo sul programma svolto.

Attenzione però a non fare i furbi: il commissario esterno potrebbe avere con sé il programma o comunque richiederlo al presidente di commissione e leggere ciò che è stato inserito nella documentazione per l’esame. Quindi non cercate di ingannarlo o di raggirarlo, che potreste farlo arrabbiare e farvi abbassare il voto dell’orale.

Ti consigliamo di leggere anche Maturità 2016: cosa portare alle prove?

Maturità 2016, commissari esterni: possono fare domande nelle altre materie?

I professori che verranno a svolgere le prove della maturità potranno fare domande anche su altre materie? Purtroppo la risposta è affermativa: i commissari esterni possono interrogare e porre quesiti anche su materie per le quali è presente il vostro professore.

I commissari esterni per legge possono fare domande su tutte le materie per le quali sono abilitati. Facciamo un esempio: se nella commissione esaminatrice è presente un professore di Italiano, che è abilitato anche per l’insegnamento del Latino e del Greco potrà porvi le domande anche su queste altre materie.

Un espediente per non avere brutte sorprese è informarsi sulle materie che insegna il docente esterno. Quando verranno pubblicati i nominativi dei docenti esterni potrete informarvi sulle materie d’insegnamento e capire su quali argomenti il professore potrebbe fare delle domande.

In caso avvenisse che il commissario esterno vi interroghi anche per le materie per cui sono presenti i professori interni, non preoccupatevi: saranno loro a prendere in mano la situazione. I professori interni faranno in modo di aiutarvi e di farvi fare una bella figura all’orale e con la terza prova, anche nel caso in cui dovesse esserci qualche piccolo problema.

Ti consigliamo di leggere ancheMaturità 2016: come studiare velocemente? 5 trucchi per la memoria.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO