NFT made in Italy: c’è anche il Giro d’Italia

18 Maggio 2022 - 16:27

condividi

Dopo il boom di investimenti raggiunto lo scorso anno gli NFT arrivano anche al Giro d’Italia grazie a ItalianNFT, piattaforma specializzata negli NFT del made in Italy.

NFT made in Italy: c'è anche il Giro d'Italia

Dopo essere entrati con prepotenza nel mondo dello sport con il calcio, il basket e il football americano, ma anche nella Formula1 e nel mondo della moda, di recente i Non Fungibile Token (NFT) sono entrati anche nel ciclismo. Italian NFT, infatti, una delle piattaforme italiane specializzate negli NFT, ha deciso di lanciare una collezione dedicata esclusivamente al Giro d’Italia, a cominciare dalle mitiche maglie che contraddistinguono dal 1909 la più famosa gara ciclistica italiana.

La piattaforma, come recita la presentazione presente nella sua pagina web, è dedicata a creare valore intorno a pezzi del made in Italy, nel campo dell’arte, del cinema, della letteratura, della musica, del territorio e adesso anche dello sport.

Gli NFT che abbiamo realizzato in collaborazione con il Giro d’Italia rappresentano il modo migliore per fare cultura intorno al mondo della crypto-arte e, più in generale, sul connubio fra le creazioni del Made In Italy e il nuovo ecosistema digitale basato sulla Blockchain. Seguiremo la corsa in tutte le sue tappe, in strada come online, per raccontare agli appassionati cosa sono gli NFT, come vengono realizzati e quale tipo di opportunità offrono a chi li acquista”, hanno spiegato i due fondatori di Italian NFT, Achille Minerva e Marco Capria.

Gli NFT creati in collaborazione con Rcs, organizzatore della mitica gara ciclistica, sono disponibili soltanto nella collezione delle quattro storiche maglie della Corsa Rosa, ma in futuro verranno aggiunti anche loghi, maglie speciali e il Trofeo Senza Fine. "Non sappiamo chi sarà l’ultimo a indossare la maglia rosa, ma sappiamo che potresti essere tu il primo a possederla! Scopri l’esclusiva collezione NFT che abbiamo creato per celebrare il Giro d’Italia” ha twittato l’azienda nei giorni scorsi.

Gli NFT rappresentano la nuova frontiera del collezionismo hanno avuto nel 2021 un vero e proprio boom con una crescita del 21000% e oltre 20 miliardi di dollari di fatturato. Nei primi mesi del 2022 il mercato ha però subito una flessione e alcuni hanno già preconizzato il fenomeno come una delle tante bolle tecnologiche che si sono susseguite in questi primi venti anni del secolo. Ma è proprio nello sport, dopo aver rivoluzionato il mondo dell’arte, che gli NFT sembrano aver trovato terreno fertile per far crescere il loro business. Sorare, la società francese che ha inventato una sorta di fantacalcio digitale, ha già sottoscritto contratti di partnership con oltre 140 società calcistiche in tutto il mondo.

Una delle carte digitali, che rappresentava il calciatore Ronaldo, è stata venduta nel marzo del 2021 a 290.000 dollari. Ma questo record è stato battuto due mesi da uno dei nuovi astri nascenti del calcio mondiale, il norvegese Erling Haaland, la cui card digitale è stata aggiudicata all’asta per la strabiliante cifra di 610.000 dollari.

L’iniziativa dedicata al Giro d’Italia da parte di Italian NFT è anche l’occasione per spiegare che cosa sono e come funzionano gli NFT, da parte dell’azienda che sarà presente a ogni tappa con uno stand aperto al pubblico. Per la creazione degli oggetti digitali che rappresentano il Giro, il Lab di ItaliaNFT ha lavorato alacremente e soffermandosi sui minimi dettagli grazie ad avanzate tecniche di scansione e computer graphic per replicare il più possibile gli originali in formato digitale e allo stesso tempo per garantire un’esperienza visiva aumentata dalle animazioni digitali.

Il Giro d’Italia non è solo una delle corse di ciclismo a tappe su strada più importanti del mondo ma anche un’autentica eccellenza italiana nel mondo, un evento unico e imperdibile che ha avuto il merito di unificare il Paese e intessere il territorio con i propri più alti valori: passione, sacrificio, rispetto, storia e tradizione, modernità e innovazione, divertimento e responsabilità sociale. Tutti valori che rispecchiano una parte importante della nostra mission”, hanno commentato i due ideatori.

Iscriviti a Money.it