Ferrari: secondo trimestre 2022 da record. Portofino M ed F8 le più vendute

Marco Lasala

3 Agosto 2022 - 10:03

condividi

Un secondo trimestre 2022 da record: Ferrari nei primi sei mesi dell’anno ha consegnato 3.455 unità e conseguito ricavi netti pari a 1.291 milioni di euro.

Ferrari continua nella sua fase di crescita, grazie a una gamma di supercar in continua evoluzione e che oggi rappresentano il riferimento del settore. Nel trimestre scorso è stata la nuova Portofino M la Rossa più venduta, segue la famiglia della F8, coupé e spider.

Sono iniziate anche le consegne della nuova Ferrari 296 GTB, crescono i consensi per la straordinaria 812 Competizione, mentre le serie limitate, Monza SP1 e Monza SP2 hanno raggiunto la fine della produzione nel primo trimestre 2022.

Consistente la crescita nelle regioni asiatiche, Hong Kong e Taiwan in testa con un +115.7%, seguono gli Stati Uniti con un +62,2%.

Il portafoglio prodotto del Cavallino Rampante annovera sette modelli con motore a combustione interna e tre modelli con alimentazione ibrida che rappresentano rispettivamente l’83% e il 17% delle consegne.

Ferrari: ricavi netti in forte crescita

Benedetto Vigna, Amministratore Delegato di Ferrari: “ Ferrari prosegue una fase di forte crescita, con risultati trimestrali record in termini di ricavi, EBITDA e EBIT. La qualità dei primi sei mesi e la robustezza del nostro business ci permettono di rivedere al rialzo la guidance per il 2022 su tutte le metriche. Anche la presa ordini netta ha raggiunto un nuovo livello record nel trimestre. Lo scorso trimestre resterà memorabile anche per i momenti unici vissuti nel corso delle celebrazioni del nostro 75° anniversario e durante le Cavalcade, che hanno innalzato a nuovi livelli le esperienze offerte ai nostri clienti per condividere la passione e lo spirito della Ferrari mentre continuiamo a spingerci oltre i nostri limiti”.

Nel futuro del marchio del Cavallino Rampante sono in arrivo nuovi modelli che consentiranno di allargare il portafoglio clienti. La nuova Purosangue arriverà entro fine 2022 con avvio delle consegne a partire dal 2023, iniziata anche la produzione della Daytona SP3, terzo modello della famiglia “Icon”.

I ricavi netti nel secondo trimestre 2022 sono stati pari a 1.291 milioni di Euro, in crescita del 24.9%, i ricavi da Automobili e parti di ricambio sono stati pari a Euro 1.100 milioni, un risultato conseguito per effetto dell’aumento dei volumi di vendita e delle personalizzazioni.

L’approssimarsi della scadenza di contratto con Maserati, relativamente alla fornitura di motori, ha segnato una contrazione dei ricavi dei motori, in calo dell’8.5%.

Ferrari: nel 2022 crescono le consegne

Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente il Cavallino Rampante ha consegnato 770 unità in più per un totale di 3.455 vetture contro le 2.685 del 2021, per un incremento del 29%. Ciò è dovuto principalmente all’allargamento della gamma, all’entrata di nuove varianti ibride e all’aumentata capacità produttiva.

Argomenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it