Il merge di Ethereum ridurrà il consumo di energia mondiale dello 0,2%

16 Settembre 2022 - 16:28

condividi

È quanto affermato su Twitter da Vitalik Buterin, fondatore della blockchain, che adesso punta a riscuotere il successo ottenuto grazie alla transizione da Proof-of-Work a Proof-of-Stake

Il merge di Ethereum ridurrà il consumo di energia mondiale dello 0,2%

Ethereum c’è riuscita, la fusione tra la Ethereum Mainnet e la Beacon Chain e la conseguente transizione da Proof-of-Work a Proof-of-Stake è completata. Grazie a questo cambiamento epocale, questa blockchain avrà adesso un consumo di energia per il processo di validazione inferiore del 99%.

Il passaggio è durato circa 12,5 ore ed è terminato nel corso della mattinata del 15 settembre. Questo è stato accolto da umori tra loro contrastanti: alcuni affermano che il cambiamento nuocerà alla valutazione dell’Eth, mentre altri sono convinti che questo passo sia stato fondamentale e che aiuterà Ethereum ad attirare nuovi investitori.

Attualmente, il mercato sta rispondendo in maniera avversa alla transizione; nelle ultime ore infatti, Eth sta continuando a perdere valore. Secondo Coinbase, piattaforma di exchange di criptovalute americana, Eth è infatti passata in poche ore da valere 1.647,70 euro alle 2.30 del 15 settembre a 1.465,07 euro alle 14.55 del 16 settembre, registrando così un calo dell’11%.

Valutazione di Eth 14.55 16.09.2022 Valutazione di Eth 14.55 16.09.2022 Valutazione di Eth prima e dopo il merge. Fonte: Coinbase

Il rapporto tra Ethereum e il risparmio

Completata la transizione, si è espresso anche Vitalik Butterin, fondatore di Ethereum, il quale, attraverso un suo Tweet, ha affermato che «il merge di Ethereum ridurrà il consumo di energia mondiale dello 0,2%». Questo dato è estremamente importante, non soltanto per il risparmio energetico e per le conseguenti emissioni che non verranno emesse, ma anche come messaggio al mondo.

In un momento storico in cui la crisi energetica e quella climatica preoccupano più che mai, il messaggio mandato da Ethereum a seguito della transizione ha una doppia valenza: il risparmio energetico deve essere perseguito in quanto ora è più che mai è indispensabile, così come la tutela dell’ambiente, che passa anche il larga misura dalla riduzione delle emissioni.

Data la grande attenzione che c’è nei confronti di questi argomenti, è molto probabile che gli investitori più attenti seguiranno con attenzione le implicazioni di questo avvenimento iniziando anche a guardare con maggiore interesse Ethereum, che prende ancora maggiormente le distanze da Bitcoin, rimasto ancorato al protocollo di validazione Proof-of-Work, considerato molto meno sostenibile.

Dichiarazione di Vitalik Buterin Dichiarazione di Vitalik Buterin Tweet di Vitalik Buterin del 15.09.2022. Fonte: Twitter

Argomenti

Iscriviti a Money.it