Elezioni Vicenza 2018, risultati definitivi: Francesco Rucco nuovo sindaco

Urne chiuse a Vicenza per le elezioni amministrative: Francesco Rucco del centrodestra vince di un soffio al primo turno, affluenza al 55,79%.

Elezioni Vicenza 2018, risultati definitivi: Francesco Rucco nuovo sindaco

Si sono chiuse le urne delle elezioni amministrative di Vicenza, con il candidato di centrodestra Francesco Rucco che è stato eletto sindaco già al primo turno.

Finisce dunque il regno del centrosinistra a Vicenza con Rucco che con il 50,63% dei voti è riuscito a imporsi al primo turno. In calo l’affluenza alle urne con la soglia che si è fermata al 55,79% degli aventi diritto.

I risultati delle elezioni a Vicenza

Si sono chiusi alle 23:00 le urne a vicenza con l’affluenza che è stata del 55,79%. Questi sono i risultati definitivi dopo lo spoglio di 112 sezioni su 112.

  • Otello Dalla Rosa - 45,86%
  • Francesco Rucco - 50,63%
  • Leonardo Bano - 0,70%
  • Andrea Maroso - 1,03%
  • Filippo Albertin - 1,08%
  • Franca Equizi - 0,67%

    Oltre a Vicenza, nel 2018 si è votato in altri 761 comuni per il rinnovo delle amministrazioni locali. In Veneto l’altro capoluogo interessato sarà Treviso. Altri centri importanti della regione dove si sono aperte le urne sono Adria, San Donà di Piave e Villafranca di Verona.

La legge elettorale

La legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di tipo maggioritario. Essendo Vicenza una città con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta, allora si procederà a un ballottaggio tra i due più votati. In caso di perfetta parità, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

Per garantire il raggiungimento di una maggioranza solida e quindi una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti poi verranno assegnate alle altre liste.


Alla divisione dei seggi, si andranno a eleggere in totale 32 consiglieri escluso il sindaco, saranno ammesse le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

I candidati

Saranno in totale sei i candidati sindaco a Vicenza in queste elezioni comunali del 10 giugno. Vediamo allora nel dettaglio chi sono e da quali partiti o liste saranno appoggiati.

  • Otello Dalla Rosa - Partito Democratico, Coalizione Civica, Vinova e Da Adesso in Poi-Civici per Vicenza.
  • Francesco Rucco - Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia, Popolo della Famiglia, Uniamo Vicenza, Listas Cicero e Lista Rucco.
  • Leonardo Bano - No Privilegi Politici
  • Andrea Maroso - Siamo Veneto
  • Filippo Albertin - Potere al Popolo
  • Franca Equizi - Grande Nord

Nel 2008 Achille Variati riuscì a strappare al primo turno all’allora Popolo della Libertà la guida della città di Vicenza. Il primo cittadino del Partito Democratico riuscì poi a bissare il successo anche nel 2013, sempre senza dover passare per il ballottaggio.

Dopo le consuete primarie, dove hanno partecipato più di 6.000 vicentini, il PD e la coalizione di Centrosinistra hanno scelto il manager Otello Dalla Rosa come il proprio candidato sindaco. Con lui saranno le liste Coalizione Civica, Quartieri al Centro, Vinova e Da Adesso in Poi.

Anche il Centrodestra ha fatto la sua scelta. Forza Italia alla fine ha sciolto le sue riserve appoggiando Francesco Rucco che sarà appoggiato da tutta la coalizione più il Popolo della Famiglia e le liste Uniamo Vicenza, Listas Cicero e Lista Rucco.

Trai civici poi ci sarà il vigile del fuoco Leonardo Bano che rappresenterà la lista No Privilegi Politici e Andrea Maroso, candidato invece del movimento indipendentista Siamo Veneto.

Della partita anche Potere al Popolo con l’organizzatore di eventi culturali oltre che musicista Filippo Albertin e Grande Nord, che invece ha scelto come candidata l’ex dirigente di banca Franca Equizi.


Non ci sarà invece il Movimento 5 Stelle: nonostante fosse stato scelto dagli attivisti come candidato Francesco Di Bartolo, alla fine lo staff nazionale non ha concesso l’uso del simbolo mettendo così fuori causa l’avvocato.

I sondaggi

Prima di dare uno sguardo ai sondaggi di queste elezioni comunali, è senza dubbio interessante vedere come i vicentini hanno votato lo scorso 4 marzo in occasione delle politiche.

Il Centrodestra ha ottenuto il 40,95% dei voti superando nettamente il Centrosinistra che si è fermato al 27,31%. Il Movimento 5 Stelle ha fatto registrare il 22,83% delle preferenze mentre Liberi e Uguali si è attestata al 4,16%.

Un sondaggio invece realizzato nel 2017 dall’istituto Quorum, prima quindi che iniziassero a essere ufficializzati i candidati e che si votasse per le politiche, dava il Centrosinistra al 38,8%, il Centrodestra al 32,7% e il Movimento 5 Stelle al 24,8%.

Il voto amministrativo è però molto diverso da quello nazionale. Al tempo stesso, il sondaggio realizzato da Quorum è troppo lontano dalla data del voto. In attesa di altre indagini, possiamo fare delle previsioni facendo ragionamenti di diverso tipo.


Senza dubbio la non presenza del Movimento 5 Stelle può essere un punto a favore per Rucco, vista la recente vicinanza dei pentastellati a livello nazionale con la Lega, ma potrebbe rivelarsi anche un boomerang specie in caso di un probabile ballottaggio.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Elezioni amministrative 2018

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.