Elezioni Sondrio 2018, risultati ufficiali del ballottaggio: Marco Scaramellini nuovo sindaco

I risultati ufficiali delle elezioni amministrative a Sondrio: vittoria per Marco Scaramellini del centrodestra. Affluenza definitiva del 49,69%.

Elezioni Sondrio 2018, risultati ufficiali del ballottaggio: Marco Scaramellini nuovo sindaco

Nuovo appuntamento alle urne per la città Sondrio in questo 2018 che, oltre le politiche, è stata chiamata di nuovo al voto per le elezioni amministrative. Dopo i quattro mandati di Alcide Molteni, intervallati dalla vittoria di Bianca Bianchini nel 2003, il Centrosinistra ha perso l’amministrazione di Piazza Campello.

Si sapeva che sarebbe stata dura per Nicola Giugni contro Marco Scaramellini, con il candidato del centrodestra che aveva sfiorato la maggioranza assoluta già al primo turno e che è stato eletto sindaco al ballottaggio.

Il ballottaggio a Sondrio

Si è svolto in maniera regolare il voto a Sondrio per il ballottaggio tra Marco Scaramellini e Nicola Giugni. Chi prenderà anche un solo voto in più dell’avversario diventerà il nuovo sindaco, mentre in caso di parità verrà eletto il candidato più anziano.

Affluenza definitiva del 49,69%. Risultati ufficiali dopo lo spoglio di 21 sezioni su 21.

  • Marco Scaramellini (cdx) - 60,37%
  • Nicola Giugni (csx) - 39,63%

Scaduti i termini per ufficializzare le possibili alleanze, non è stato ufficializzato nessun apparentamento tra i candidati in lizza al ballottaggio e quelli rimasti esclusi dopo il primo turno.

Vittoria netta per Marco Scaramellini, che così riporta il centrodestra alla guida di Sondrio battendo in maniera netta al ballottaggio lo sfidante di centrosinistra Nicola Giugni.

i risultati del primo turno

Si sono chiuse alle 23:00 le urne a Sondrio con l’affluenza definitiva che è stata del 58,03%. Questi sono i risultati definitivi dopo lo spoglio di 21 sezioni su 21.

  • Nicola Giugni - 36,08%
  • Marco Scaramellini - 46,80%
  • Fiorello Provera - 14,09%
  • Marco Ponteri - 3,01%

    Oltre a Sondrio, nel 2018 si è votato in altri 761 comuni per il rinnovo delle amministrazioni locali. In Lombardia l’altro capoluogo di provincia che è stato chiamato alle urne sarà Brescia.

La legge elettorale

Fatta eccezione per le regioni a statuto speciale dove possono esserci delle variazioni, la legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di tipo stampo maggioritario.

Essendo Sondrio un Comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta, allora si procederà a un ballottaggio tra i due più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità nel testa a testa, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

Per garantire la formazione di una maggioranza solida e di conseguenza una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti nel Consiglio verranno poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale.


Alla divisione dei seggi, si andranno a eleggere a Sondrio nel totale 32 consiglieri oltre al sindaco, saranno ammesse tutte le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

I candidati

Saranno quattro i candidati per queste elezioni amministrative del 10 giugno a Sondrio. Vediamo allora chi sono questi aspiranti sindaco e da quali partiti o liste sono appoggiati.

  • Nicola Giugni - Partito Democratico, Sinistra per Sondrio, Sondrio Democratica e Sondrio 2020, Sondrio Città Ideale
  • Marco Scaramellini - Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Sondrio Viva, Sondrio Liberale e Popolari Retici
  • Fiorello Provera - Provera per Sondrio
  • Marco Ponteri - Movimento 5 Stelle

Deve guardare avanti il Centrosinistra dopo il lungo regno di Alcide Molteni. La coalizione per l’occasione si presenterà compatta a sostegno dell’avvocato Nicola Giugni, che dovrebbe realizzare anche una sua propria lista oltre a quelle già ufficializzate.

Per provare a tornare alla guida della città anche il Centrodestra ha serrato le fila. Il nome che ha messo d’accordo tutti i partiti e le liste della coalizione è quello dell’ingegnere Marco Scaramellini.

Anche il Movimento 5 Stelle ha scelto il suo candidato: dopo aver ultimato la raccolta delle firme necessarie per essere della partita, è stata ufficializzata la presenza di Marco Ponteri.


C’è da registrare però nell’area di Centrodestra la candidatura indipendente di Fiorello Provera, che con la Lega aveva guidato la Provincia oltre che essere eletto sia deputato che senatore.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Elezioni amministrative 2018

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.