EasyJet sprofonda dopo l’annuncio su aumento di capitale

Mauro Speranza

9 Settembre 2021 - 17:43

condividi

La compagnia aerea britannica ha rifiutato un’offerta di acquisizione per poi annunciare un aumento di capitale da 1,2 miliardi, attirando le vendite in borsa

EasyJet sprofonda dopo l'annuncio su aumento di capitale

Decisamente non è piaciuta al mercato la mossa di EasyJet di un aumento di capitale deciso dopo il rifiuto di un’offerta di acquisizione considerata ostile che svalutava la società.
Il titolo della compagnia aerea britannica, infatti, arriva a cedere oltre il 9% alla borsa di Londra, con un minimo intraday toccato a 692,22 pence per azione.

L’offerta rifiutata da EasyJet

EasyJet ha annunciato di aver rifiutato un’offerta di acquisizione ostile per un’operazione all-share a basso premio e altamente condizionale, che svalutava la società, secondo il giudizio del board.
Dopo aver esaminato la proposta, spiega il comunicato societario, il cda ha deciso di respingerla in quanto proponeva un premio considerato basso e una transazione tutta in azioni vincolata a molte condizioni, sottovalutando i fondamentali della compagnia.

Da EasyJet non hanno voluto svelare l’identità dell’acquirente, per poi aggiungere che tale soggetto ha poi rinunciato all’operazione.
Seppure non è stato reso pubblico, il nome che gira in queste ore è quello di Wizz Air, compagnia low cost con sede in Ungheria, le cui azioni erano arrivate a cedere il 2,50% con un minimo giornaliero di 4.760 pence alla borsa di Londra.

L’aumento di capitale

Allo stesso tempo, il vettore areo annunciava l’intenzione di raccogliere 1,2 miliardi di sterline tramite un aumento di capitale, da investire nel recupero della sua attività nel post-pandemia.
Con l’aumento di capitale sarà possibile per gli azionisti l’acquisto di 31 nuove azioni ogni 47 esistenti al prezzo di 410 pence ognuna, con uno sconto del 35,8% sul Theoretical ex-rights price (Terp) di 638 pence della seduta di ieri.

Gli obiettivi post-aumento di capitale

La ricapitalizzazione di EasyJet risponde alla necessità del vettore di proteggere e rafforzare a lungo termine il suo posizionamento nel settore aeronautico europeo, spiegano dalla compagnia britannica.
Da EasyJet aggiungevano che l’iniezione di denaro è stata decisa per accelerare questo recupero con l’obiettivo di sfruttare le opportunità di investimento strategico che si presenteranno con il recupero dell’economia europea, soprattutto a lungo termine.
Nel corso di un incontro con i giornalisti, il ceo Johan Lundgren ha definito le possibili opportunità strategiche “un’opportunità unica nella vita”.
Il management di EasyJet ha inoltre previsto che la capacità del gruppo nel quarto trimestre 2021 sarà circa il 57% dei livelli del quarto trimestre del 2019, mentre per il primo trimestre 2022 la compagnia prevede di volare fino al 60% della capacità dei primi tre mesi del 2019, con un aumento definito significativo nei confronti del terzo trimestre (aprile-giugno), quando è stata pari al 17% dello stesso periodo del 2019.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.