Denuncia scomparsa di una persona: dopo quanto farla e come

Isabella Policarpio

31 Maggio 2021 - 17:08

condividi

Come si fa la denuncia di scomparsa di una persona: dopo quanto tempo si può e a chi rivolgersi. Una guida con tutte le informazioni utili.

Denuncia scomparsa di una persona: dopo quanto farla e come

Quando una persona scompare la prima cosa da fare è sporgere denuncia alla Polizia o ai Carabinieri. Questo permetterà alle Forze dell’ordine di procedere con le indagini.

La cosa più importante è agire per tempo: se vi è il dubbio che una persona sia scomparsa per cause sconosciute, è bene denunciare il fatto il prima possibile.

Contrariamente a quanto molti pensano, infatti, non esiste un lasso di tempo da aspettare prima di poter denunciare la scomparsa di un familiare o di un amico (ad esempio 24 o 48 ore).

Se ti stai chiedendo come, a chi e dopo quanto fare una denuncia di scomparsa, in questa guida troverai la risposta a tutte le domande che cerchi.

Dopo quanto tempo dalla scomparsa si può fare denuncia

La prima cosa da sapere è che la legge non prevede un certo termine prima di poter presentare la denuncia di scomparsa. La denuncia è sempre valida, anche se la persona in questione è scomparsa da una manciata di ore, purché siano ignote le ragioni del suo allontanamento.

Questo significa che le Forze dell’Ordine dovranno sempre accettare e considerare valida la denuncia di scomparsa a prescindere dal tempo trascorso dall’ultima volta che si è avuto notizia della persona in questione.

Non è necessario aspettare 12, 24 o 48 ore - come spesso viene indicato nel film - anzi, prima si denuncia più possibilità di avranno di trovare il familiare o l’amico di cui si sono perse le tracce. Una segnalazione tempestiva alle Autorità potrebbe essere determinante per capire cosa è successo.

Come fare denuncia di scomparsa?

Chiarito che non occorre aspettare alcun termine determinato, vediamo a chi rivolgersi per denunciare la scomparsa e come si fa.

Se una persona è irreperibile senza una giustificazione si può sporgere denuncia presso gli uffici territoriali di Polizia e Carabinieri personalmente: per farlo non occorre essere un familiare della persona scomparsa o un congiunto, anzi la denuncia di scomparsa può essere presentata da chiunque.

Saranno le Forze dell’ordine ad indicare il da farsi, richiedere le informazioni necessarie e redigere il verbale della denuncia.

Oppure è possibile denunciare la scomparsa di qualcuno per via telefonica contattando i numeri di emergenza della Polizia (il 113) o dei Carabinieri (il 112).

Tuttavia questa non è una denuncia vera e propria ma una semplice “segnalazione”, vuol dire che nelle 72 ore successive - ovvero 3 giorni - alla telefonata, bisogna recarsi personalmente presso gli uffici della Polizia e dei Carabinieri e formalizzare l’atto di denuncia.

Cosa succede quando scompare una persona?

Precisiamo che una persona si considera “scomparsa” se non è possibile risalire alle ragioni del suo allontanamento, che può essere volontario oppure no (ad esempio un rapimento).

Laddove vi sia incertezza sulle ragioni della scomparsa di una persona, dopo la denuncia, le Forze dell’ordine proveranno a cercare indizi, informazioni e prove per rintracciarla e, se necessario, metterla in salvo.

Cosa succede dopo la denuncia di scomparsa

Una volta presentata la denuncia di scomparsa, poliziotti o carabinieri devono:

“promuove l’immediato avvio delle ricerche e darne contestuale comunicazione al prefetto per il tempestivo e diretto coinvolgimento del commissario straordinario per le persone scomparse […], e per le iniziative di competenza, da intraprendere anche con il concorso degli enti locali, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e del sistema di protezione civile, delle associazioni del volontariato sociale e di altri enti, anche privati, attivi nel territorio.”

A questo punto il Prefetto, dopo aver sentito l’autorità giudiziaria e i familiari della persona scomparsa, decide circa l’eventuale coinvolgimento degli organi di informazione (giornali, radio, trasmissioni televisive e così via) che hanno una consolidata esperienza nella ricerca di informazioni sulle persone scomparse. Questo può aiutare notevolmente le operazioni di ricerca coinvolgendo un gran numero di persone nell’identificazione della persona scomparsa in circostanze misteriose.

Argomenti

# Reato

Iscriviti a Money.it