AIM Italia: il 2019 è stato un anno da record

Secondo i dati elaborati dall’Osservatorio AIM di IR Top Consulting, AIM Italia è diventato il primo hub finanziario europeo per numero di nuove aziende quotate in mercati non regolamentati, con un record di 35 quotazioni. I dettagli

AIM Italia: il 2019 è stato un anno da record

Il 2019 è stato un anno molto positivo per il mercato AIM Italia. Secondo i dati elaborati dall’Osservatorio AIM di IR Top Consulting, l’anno appena trascorso ha registrato il maggior numero di collocamenti: nel 2019 infatti, AIM Italia è diventato il primo hub finanziario europeo per numero di nuove aziende quotate in mercati non regolamentati, con un record di 35 quotazioni, seguito da Svezia e Francia.

La raccolta dei capitali è stata di 207 milioni di euro, con un taglio medio delle operazioni su AIM pari a 6 milioni di euro di raccolta di capitale. Secondo le rilevazioni al 31 dicembre 2019, il mercato AIM conta 132 società, con un giro d’affari che al 2018 si è attestato a 5,2 miliardi di euro, una capitalizzazione di 6,6 miliardi di euro e una raccolta di capitali in IPO pari a circa 3,9 miliardi di euro.

Nel mercato, i settori più importanti (per numero di aziende) sono quello industriale (17%), tecnologico (17%) e finanziario (16%). Geograficamente, le società sono dislocate in Lombardia (41%), Emilia-Romagna (14%), Lazio (11%) e Veneto (8%).

Il focus sulle IPO del 2019

Con 31 IPO e 4 ammissioni post business combination, il 2019 ha superato il precedente anno, che contava 26 IPO e 5 ammissioni.

Giugno, luglio e novembre sono stati i mesi dove si è concentrato il maggior numero di quotazioni.

Sono Doxee, Gismondi 1754, NVP, FOS, UCapital24, Matica Fintec, Arterra Bioscience, Cyberoo, Websolute, Copernico SIM, Iervolino Entertainment, Confinvest, Farmaè, Radici Pietro Industries&Brands, Friulchem, CleanBnB, Shedir Pharma Group, Pattern, Marzocchi Pompe, Relatech, Officina Stellare, Gibus, Eles, Sirio, AMM, CrowdFundMe, SEIF, Gear1, MAPS, Neosperience, Ilpra. Le aziende ammesse a seguito della fusione con SPAC precedentemente quotate su AIM sono invece Salcef Group, SICIT, Antares Vision e Comer Industries.

La capitalizzazione totale di tali aziende è di 1,2 miliardi di euro, mentre la raccolta media (al netto SPAC) è stata di 5,9 milioni di euro.

Per il 26%, le nuove quotate provengono dalla Lombardia, per il 19% dall’Emilia Romagna e per il 6% dal Veneto. I tre settori principali dove si concentrano le nuove IPO sono quello tecnologico, industriale e finanziario. “Le operazioni di IPO sono state principalmente effettuate con l’obiettivo di rafforzare l’attività di ricerca e sviluppo, consolidare l’espansione sui mercati internazionali e per incrementare la capacità produttiva”, si legge nello studio.

Le top performer 2019 del mercato AIM Italia

Nel corso del 2019, sono ben 10 le quotate che hanno messo a segno una performance positiva a 3 cifre: Innovatec (+382%), Gruppo Green Power (+227%), Iervolino Entertainment (+211%), Mondo TV Suisse (+184%), Eles (+175%), Expert System (+163%), Neosperience (+132%), Confinvest (+120%), EdiliziAcrobatica (+113%) e MailUp (+104%).

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories