Corsa al 5G, ecco perché potrebbe essere una lotta a tre Cina-USA-Finlandia

Le azioni della finlandese Nokia hanno fatto registrare un rialzo del 30% nel 2018. La notevole mossa al rialzo può essere spiegata con due sole lettere: 5G

Corsa al 5G, ecco perché potrebbe essere una lotta a tre Cina-USA-Finlandia

+30% nell’arco del 2018.

Sono questi i sorprendenti numeri registrati dalle azioni Nokia. Una mossa al rialzo che può essere in buona parte ricondotta al notevole lavoro della società nello sviluppo di apparecchiature e software 5G.

Gli sforzi del colosso tech hanno infatti contribuito a far entrare di diritto la Finlandia nella corsa mondiale allo sviluppo e l’implemento della cosiddetta tecnologia di quinta generazione.

Secondo Tim Hatt, capo della ricerca di GSMA Intelligence, Nokia sta cercando di riconquistare la leadership tech che poteva vantare in passato proprio tramite lo sviluppo del 5G.

Cos’è il 5 G e cosa sta facendo la Finlandia per implementarlo

Il 5G promette connessioni più veloci e una comunicazione immediata tra tutti i dispositivi.

Una possibilità che potrebbe ad esempio consentire a veicoli autonomi di comunicare quasi istantaneamente da ogni strada o a una persona di collegare tra loro tutte le apparecchiature casalinghe.

Secondo Lauri Oksanen, vicepresidente Nokia nel settore Ricerca e tecnologia, il 5G “entrerà nel quotidiano di ognuno di noi entro pochi anni”.

A gennaio la Finlandia diventerà uno dei primi Paesi a garantire il lancio di reti 5G a carattere commerciale. Telia, operatore di telecomunicazioni svedese, è una delle tre aziende che prenderà parte alla circostanza.

E proprio Janne Koistinen, direttore del programma 5G di Telia in Finlandia, ha di recente definito la tecnologia di quinta generazione “in grado di offrire possibilità impensabili in passato”.

Con la costruzione di data center più vicini agli utenti, questi ultimi saranno in grado di sfruttare la bassa latenza del 5G, ricevendo i dati più velocemente.

Telia ha già collaborato con Nokia per testare il 5G in ambienti circoscritti, e secondo Koistinen non è azzardato dire che la Finlandia ha tutte le possibilità per competere con Paesi all’avanguardia tecnologica come Usa e Cina:

“Per quel che riguarda fluidità, velocità e ricerca di nuovi modi di utilizzare questa tecnologia, sono sicuro che potremo tenere il passo [di Usa e Cina]”.

Dall’altro lato, tutto l’entusiasmo che circonda il 5G si confronta con le preoccupazioni sulla sicurezza della rete. L’Australia e la Nuova Zelanda, ad esempio, hanno vietato al colosso cinese Huawei di costruire reti 5G per timori di spionaggio.

Huawei ha ricevuto un ban commerciale negli Stati Uniti dal 2012 a causa di accuse simili mosse da Washington a Pechino, che da parte sua ha sempre negato.

E secondo alcuni analisti sarà proprio questa percezione negativa verso le realtà tech cinesi a lasciare molta strada libera alla finlandese Nokia nella corsa al 5G:

“Con Huawei escluso da più di un mercato, consideriamo Nokia l’unico fornitore a livello globale di tecnologia di quinta generazione”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Finlandia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories