Concorsi ministero della Giustizia: i bandi attesi per il 2023

Giorgia Bonamoneta

17/09/2022

19/09/2022 - 17:25

condividi

Il ministero della Giustizia ha annunciato il piano triennale di assunzioni per la copertura delle posizioni vacanti. Ecco i bandi attesi per il 2023.

Concorsi ministero della Giustizia: i bandi attesi per il 2023

Sul sito ufficiale del ministero della Giustizia è stato pubblicato il “Piano integrato di attività e organizzazione 2022-2024” che apre alla possibilità di nuove assunzioni di personale diplomato e laureato nel settore. Nel documento si legge che il piano di assunzioni, che dal 2022 proseguiranno fino al 2024, è pensato per colmare le posizioni vacanti in diverse aree professionali. Le modalità di selezione del nuovo personale sarà per ogni categoria suddiviso in: bandi di concorso pubblici e scorrimento delle graduatorie vigenti. Arrivano quindi nuovi concorsi per il ministero della Giustizia, con i primi profili ricercati a partire proprio dal 2023.

Tra gli esperti ricercati nei concorsi ci saranno le figure professionali di cancellieri esperti, conducenti di automezzi, funzionari e operatori giudiziari. All’interno del piano, pubblicato il 30 giugno 2022, è possibile trovare il percorso del fabbisogno triennale del personale da colmare nei futuri anni.

In seguito saranno richieste anche nuove figure professionali da contabili a informatici. Ecco quali sono tutti i bandi attesi per il 2023 nel piano di assunzione del ministero della giustizia.

Concorsi ministero della Giustizia: cancellieri esperti

Nel piano triennale del fabbisogno di personale del ministero della Giustizia sono presenti diverse richieste di figure professionali specializzate al fine dell’assunzione per gli anni 2023-2024. Tra i bandi attesi per il 2023, al fine di coprire l’organico mancante, si cercano 1047 cancellieri esperti.

La modalità di assunzione sarà suddivisa tra una selezione attraverso concorso pubblico e lo scorrimento delle graduatorie passate. Infatti un precedente concorso aveva dato 687 idoneità tra i non vincitori e, potrebbero essere questi i primi a ricoprire il fabbisogno scoperto.

Bisognerà attendere tuttavia la pubblicazione del bando ufficiale per conoscere i requisiti per partecipare al concorso pubblico.

Concorsi ministero della Giustizia: operatori e assistenti

Nonostante la necessità di attendere l’apertura del bando di concorso ufficiale, si può però già annunciare che nel 2023 saranno ricercate circa 2526 unità di personale di area II F2 e F1.

Tra le figure ricercate ci sono:

  • 63 assistenti contabili area II, F2;
  • 63 assistenti informatici area II, F2;
  • 1400 operatori giudiziari, area II, F1;
  • 1000 unità di personale appartenente all’area II, fascia economica F2.

Concorsi ministero della Giustizia: funzionari

Nel 2023 il ministero della Giustizia dovrà anche assumere 758 unità di personale tra direttori di area III, F3 e funzionari dell’ufficio notificazioni, esecuzione e protesti. In particolare sono ricercate 340 figure di direttori che procederanno con la modalità di selezione di scorrimento delle graduatorie o di concorso; e 418 funzionari Unep, anche in questo caso nelle due modalità di concorso o scorrimento graduatoria vigenti.

Concorsi ministero della Giustizia: conducenti di automezzo

Infine, tra le figure ricercate c’è la categoria dei conducenti di automezzo. Il ministro della Giustizia deve coprire il fabbisogno di 959 unità di personale. I candidati, anche in questo caso, saranno assunti attraverso la doppia modalità, cioè tramite concorso o scorrimento di graduatoria. Inoltre si apre la possibilità di assunzione attraverso l’avviamento da centri per l’impiego.

Iscriviti a Money.it