BMW 3.0 CSL: 560 CV e cambio manuale

Marco Lasala

25 Novembre 2022 - 10:44

condividi

Motore sei cilindri biturbo da 560 CV, trazione posteriore, cambio manuale e una produzione limitata a soli 50 esemplari: è la nuova BMW 3.0 CSL.

BMW 3.0 CSL è un’auto sportiva storica che negli anni ’70 con al volante piloti del calibro di Niki Lauda e Chris Amon, ha conquistato numerosi titoli mondiali. Una sigla che rappresenta nel motorsport un must, CSL è acronimo di Coupé Sport Lightweight (Leichtbau), ovvero leggerezza e massime prestazioni.

La nuova BMW 3.0 CSL sarà prodotta in soli 50 esemplari, tutti rigorosamente costruiti e assemblati a mano, una vettura che si contraddistingue soprattutto per una leggerezza da primato, circa 1.270 kg contro i 11.625 kg della M4 CSL, un risultato reso possibile grazie all’utilizzo dell’alluminio per cofano motore, portiere e baule posteriori, tetto e pannelli carrozzeria sono invece in fibra di carbonio.

Tanti i particolari realizzati in chiave racing, i sedili sono dotati di schienale in materiale composito, i pannelli fonoassorbenti sono stati completamente rimossi così come il sedile posteriore.

BMW BMW 3.0 CSL

BMW 3.0 CSL: motore e aerodinamica

Anche l’aerodinamica riveste un ruolo chiave nella realizzazione di questa splendida rievocazione della CSL, ci sono volute circa 200 ore di lavoro per ottimizzare il flusso d’aria e l’equilibrio aerodinamico del veicolo, di cui 50 ore nella galleria del vento del Centro prove aerodinamiche del BMW Group per mettere a punto un pacchetto aerodinamico in grado di incrementare la stabilità della vettura, con valori di portanza e deportanza del tutto simili a quelli di un’auto da corsa.

Nel frontale della nuova CSL spicca il maxi doppio rene, griglia che separa i due sottili gruppi ottici con tecnologia Laser, i fari hanno una tonalità gialle che ricorda le vetture da corsa BMW impegnate nel Campionato DTM.

Cuore di questa sorprendente sportiva è un sei cilindri in linea, biturbo, il più potente mai prodotto dalla BMW, si tratta di un’unità S58 da 3 litri, in grado di sprigionare una potenza massima di 560 CV per una coppia di 550 Nm, il cambio manuale è un sei marce, la trazione è rigorosamente posteriore, rispetto alla M4 CSL l’incremento di potenza è di circa 10 CV.

Un’auto stradale con una spiccata propensione alla pista, una sportiva pura, dotata di un’elettronica raffinata, tramite l’M Traction Control, il pilota ha a disposizione diverse modalità di guida per cucirsi su misura la vettura, dalla risposta del motore alla soglia d’intervento del controllo di trazione.

BMW BMW 3.0 CSL

L’assetto così come il telaio sono stati a lungo testati sul circuito del Nurburgring, adeguato anche l’impianto frenante con dischi freno in carboceramico da 400 mm all’anteriore e 380 al retro, le pinze sono rosse.

Il prezzo della nuova BMW 3.0 CSL è in via di definizione.

Argomenti

# BMW

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it