Chi è Fabio Cerchiai, il presidente di Autostrade per l’Italia e Atlantia?

La biografia di Fabio Cerchiai presidente di Autostrade per l’Italia e Atlantia, società nell’occhio del ciclone dopo il crollo del ponte Morandi a Genova.

Chi è Fabio Cerchiai, il presidente di Autostrade per l'Italia e Atlantia?

Una carriera iniziata nel mondo delle assicurazioni, “eh sì, ho iniziato facendo il porta a porta”, per arrivare poi alla cabina di comando di Generali prima e alla presidenza di Atlantia e Autostrade per l’Italia poi.

Ecco un sunto della storia professionale di Fabio Cerchiai, uno tra i più importanti dirigenti d’azienda e manager nostrani finito negli ultimi tempi nel calderone delle polemiche dopo il crollo del ponte Morandi a Genova.

La biografia di Fabio Cerchiai

In un’intervista a Il Gazzettino del 2014, così Fabio Cerchiai descriveva il suo approdo nel mondo del lavoro: “Ho iniziato suonando i campanelli per piazzare polizze. Mi chiedo: oggi quanti ragazzi della media borghesia sarebbero disposti a farlo?”.

Da allora di strada senza dubbio ne ha fatta molta, tanto da essere nominato nel maggio 2012 Cavaliere del Lavoro e di ricoprire tuttora l’incarico di Professore a contratto presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Nato a Firenze il 14 febbraio del 1944, già a vent’anni Cerchiai “suonava i campanelli” per vendere le polizze di Generali durante il periodo degli studi, conseguendo poi la laurea in Economia e Commercio alla Sapienza di Roma nel 1966.

Da giovane venditore porta a porta di strada ne ha fatta all’interno di Generali: prima direttore generale per l’Italia nel 1994, poi amministratore delegato nel 1997 e infine vice presidente nel 2001.

Il divorzio con il Leone di Trieste avviene nel 2002, con Fabio Cerchiai che però rimane sempre nel ramo assicurazioni ricoprendo l’incarico di presidente di INA Assitalia fino al 2003, di ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) fino al 2011 e anche di UnipolSai fino all’aprile del 2016.

Un curriculum quello del manager che comprende poi una infinità di altri incarichi tra cui: consigliere CNEL (09-11), presidente Meliorbanca (04-09), presidente di Cerved S.p.A (11-14) e di Milano Assicurazioni S.p.A (12-14).

Autostrade per l’Italia e Atlantia

Quando dopo otto anni di presidenza targata Gian Maria Gros-Pietro si venne a liberare un posto in Atlantia, nell’aprile del 2010 la scelta per la sostituzione del manager torinese ricadde proprio su Fabio Cerchiai, che assunse anche la presidenza della controllata Autostrade per l’Italia.

Secondo uno studio datato 2015 e pubblicato da Tiscali, all’epoca Cerchiai con uno stipendio annuo di 2.900.921 euro risultava essere al 45° posto della speciale classifica dei manager più pagati nel nostro paese.

Per il Sole24Ore invece i guadagni in quell’anno sono stati 2,23 milioni lordi, di cui 706.750 compensi monetari, 1,076 milioni di plusvalenze su stock option e 331.000 in azioni gratuite.

Compensi questi giustificati dalla crescita delle due società, ma dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, che ha provocato 43 morti, Autostrade per l’Italia e di conseguenza anche Atlantia sono finite nell’occhio del ciclone.

A seguito della tragedia la Procura di Genova ha al momento iscritto nel registro degli indagati venti persone, compresi i vertici di Autostrade per l’Italia tra cui l’amministratore delegato Giovanni Castellucci mentre, per quanto riguarda Fabio Cerchiai, nessun provvedimento è stato notificato.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Biografie

Argomenti:

Biografie Atlantia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.