Benzina e diesel, confermato il taglio delle accise: fino a quando il carburante costerà meno

Stefano Rizzuti

14 Settembre 2022 - 16:31

condividi

Il governo ha prorogato il taglio delle accise sul carburante: ecco fino a quando verrà confermato lo sconto sui prezzi al distributore di benzina, diesel e gpl.

Taglio delle accise sul carburante, confermato lo sconto sui prezzi di benzina e diesel al distributore fino al 17 ottobre. Il governo Draghi ha deciso di prorogare la riduzione dei prezzi alla pompa: potrebbe però trattarsi dell’ultima volta che l’attuale esecutivo agisce in questa direzione, considerando che ogni futura scelta potrebbe essere lasciata nelle mani della nuova maggioranza che si insedierà dopo le elezioni politiche del 25 settembre.

I ministri dell’Economia, Daniele Franco, e della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, hanno firmato il nuovo decreto interministeriale che proroga fino al 17 ottobre il taglio delle accise sui carburanti. Questo vuol dire che viene confermato lo sconto di 30,5 centesimi al litro su benzina e diesel.

Lo sconto si applica anche al gpl e al metano per autotrazione. La precedente scadenza, introdotta a fine agosto, era fissata al 5 ottobre: ricordiamo che il taglio delle accise era stato introdotto a marzo contro il caro carburanti ed è stato più volte prorogato. Vediamo come funziona e cosa succede ai prezzi di benzina e diesel.

Come funziona il taglio delle accise sui carburanti

Il taglio delle accise consiste in uno sconto di 25 centesimi al litro su benzina e diesel. A questa somma va aggiunta l’Iva, raggiungendo quindi i 30,5 centesimi totali. Lo sconto riguarda anche il gpl, ma è ridotto: in totale sono circa 10 centesimi al litro.

I prezzi di benzina e diesel

I prezzi di benzina e diesel, intanto, continuano a scendere, proseguendo nel trend positivo dell’ultimo periodo. Nell’ultima rilevazione settimanale del Mise (12 settembre, con i prezzi medi della settimana dal 5 all’11) si registra un nuovo calo del costo al distributore. Per la benzina il prezzo scende di 2 centesimi al litro, attestandosi a 1,722 euro. Per il diesel si tratta di un centesimo in meno e un costo medio di 1,827 euro al litro. Sale, invece, il gpl a 0,802 euro al litro.

Quanto costano benzina e diesel oggi

Anche negli ultimi dati, pubblicati oggi, si conferma il calo dei prezzi e il trend in discesa dopo la diminuzione dei costi dei prodotti petroliferi. A scendere è soprattutto il prezzo del diesel nelle ultime 24 ore. Ecco gli ultimi prezzi rilevati da Quotidiano Energia:

  • Benzina modalità self: 1,717 euro al litro
  • Diesel modalità self: 1,826 euro al litro
  • Benzina servito: 1,866 euro al litro
  • Diesel servito: 1,971 euro al litro
  • Gpl: da 0,796 a 0,820 euro al litro
  • Metano auto: da 3,020 e 3,299 euro al litro.

Argomenti

# Accise
# Diesel

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it