Benessere a tavola: gli alimenti che aiutano a combattere il caldo

9 Luglio 2022 - 10:38

condividi

Non solo gelati e granite: frutta e verdura di stagione ricche di acqua sono un ottimo alleato per contrastare le giornate più afose

Benessere a tavola: gli alimenti che aiutano a combattere il caldo

Gelato, granite, insalatone… Ma non solo. Con l’arrivo della bella stagione, complice il caldo e il desiderio di relax, anche la nostra alimentazione cambia. Si ha meno voglia di accendere i fornelli e si preferiscono cibi più freschi e leggeri, che possano aiutare anche a combattere il caldo.

Pochi lo sanno, ma la prima difesa contro l’afa arriva proprio dalla tavola. Grazie agli alimenti giusti, infatti, è possibile contrastare gli effetti delle temperature elevate, aiutando così il nostro organismo a combattere la perdita dei liquidi.

Ma quali sono i cibi che non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta estiva?

Ricchi di acqua: gli indispensabili della tavola estiva

Partiamo dalle zucchine. Composte dal 95 per cento di acqua, sono un’ottima fonte di minerali (come potassio, sodio, calcio e fosforo), utili per combattere i crampi, e di vitamine (in particolare A e C).

Contengono inoltre carotenoidi, pigmenti che favoriscono l’abbronzatura, e hanno un bassissimo valore calorico (21 Kcal/100g), elemento che le rende di conseguenza amiche della linea.

In commercio ne esistono di diverse varietà, da quelle allungate a quelle rotonde, di colore verde, striato o giallo. L’importante è sceglierle sode e compatte.

Quanto alla loro preparazione, meglio preferirle grigliate o trifolate, oppure utilizzarle come condimento per la pasta.

Anche il cetriolo è un perfetto cibo anti-caldo. Composto per il 96 per cento di acqua, è ricco di vitamina C, aminoacidi e sali minerali (potassio, fosforo e sodio). Inoltre è un ottimo diuretico e svolge un’azione disintossicante. Ideale nelle insalatone, il cetriolo ha anche il potere di ammorbidire la pelle, rendendola più elastica.

Un alimento che non deve mai mancare sulle tavole estive è il melone. Anche in questo caso si tratta di un frutto idratante e rinfrescante, essendo composto per il 90 per cento di acqua.

Ottima fonte di vitamine A e C, di fosforo e calcio, il melone è particolarmente ricco di antiossidanti (in particolare di beta carotene, utile per favorire l’abbronzatura) ed è ideale per contrastare la disidratazione dovuta al caldo estivo.

Pochi sanno, poi, che il melone ha anche proprietà cosmetiche: utilizzato per preparare una maschera fai-da-te, aiuta a reidratare e nutrire la pelle secca.

Prepararla in casa è semplicissimo (oltre che economico): schiacciate con una forchetta due fette di melone maturo, aggiungete 2 cucchiai di yogurt bianco, 1 cucchiaio di miele e mescolate fino a quando non avrete ottenuto una crema omogenea. Applicatela sul viso e lasciate in posa 15 minuti, quindi risciacquate con acqua tiepida.

Un altro cibo ideale per combattere il caldo è l’anguria, frutto estivo per eccellenza. Ricca di carotenoidi, sostanze antiossidanti fondamentali per contrastare i radicali liberi, l’anguria è costituita per oltre il 90 per cento di acqua e contiene una grande varietà di vitamine (A, C, B e B6) e di sali minerali come potassio e magnesio, che la rendono un’ottima alleata per combattere spossatezza e disidratazione. Questo frutto ha inoltre pochissime calorie, aiuta a eliminare le tossine in eccesso e riveste un ruolo fondamentale nel drenaggio di fegato e reni.

Via libera anche alle pesche: composte per l’85% da acqua, sono un’ottima fonte di vitamina C, ferro e potassio. Fresche e rimineralizzanti, si possono mangiare da sole o possono essere utilizzate per preparare centrifugati e succhi di frutta naturali.

Non solo frutta e verdura. Anche la carne e il pesce non possono mancare sulla tavola estiva. In particolare, il pollo è un perfetto cibo light: ha un buon contenuto proteico e un discreto quantitativo di sodio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, selenio e vitamine B1, B2 e PP.

Tra i pesci, sì alla sogliola: magra, molto digeribile, ricca di proteine, è indicata anche per l’alimentazione dei bambini.

Cotture e quantità: le regole d’oro

Fatto salvo per gli alimenti che si possono gustare crudi, un ulteriore consiglio per non appesantirsi troppo a tavola riguarda le cotture, che devono essere semplici: per il pesce è preferibile quella a vapore, mentre per verdure e carne vanno bene anche griglia e cartoccio. In pratica si tratta di metodi di cottura a basso contenuto di grassi.

Insaccati (ricchi di grassi e di sale che spinge a bere), fritture, alimenti precotti (troppo ricchi di conservanti e di sale) e cibi speziati e piccanti (che aumentano molto la sudorazione) sono invece da evitare.

Infine, qualche consiglio sulla suddivisione dei pasti:

  • colazione: in estate sono da preferire alimenti freschi come uno yogurt accompagnato da cereali, succo di frutta, latte di soia o centrifugato di frutta e verdura;
  • a pranzo via libera a piatti leggeri: una pastasciutta, un’insalata di riso oppure dei legumi, ottimi sostituti della carne;
  • come spuntino vanno bene una macedonia, un frullato, un bicchiere di latte di mandorla o del gelato alla frutta;
  • alla sera meglio limitare il consumo di formaggi stagionati e insaccati, via libera invece a verdure cotte, insalata di pomodori e cetrioli come contorno di carne o pesce cotti in modo semplice. Da evitare i fritti.

Argomenti

Iscriviti a Money.it