Banca d’Italia, borse di studio per giovani economisti: requisiti e come candidarsi al concorso

Alessandro Nuzzo

11/10/2022

Interessante opportunità per giovani economisti con ottime prospettive future di assunzione a tempo indeterminato. Vediamo come candidarsi e i requisiti.

Banca d’Italia, borse di studio per giovani economisti: requisiti e come candidarsi al concorso

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale un concorso indetto dalla Banca d’Italia per l’assegnazione di 4 borse di studio per giovani economisti con interesse nell’ambito della ricerca economica applicata e delle sue implicazioni di politica economica.

Le borse, dalla durata di 12 mesi rinnovabili per altri 12 mesi, sono destinate a chi è in possesso di PhD/dottorato o è in procinto di ottenerlo e saranno fruibili a Roma presso il Dipartimento economia e statistica. I borsisti saranno collocati presso uno dei servizi del Dipartimento economia e statistica e saranno chiamati ad interagire e collaborare con i ricercatori dell’istituto. Vediamo come candidarsi.

Borse di studio Banca d’Italia: requisiti e come candidarsi

La Banca d’Italia ha messo a disposizione 4 borse di studio per giovani economisti. Per potersi candidare è necessario essere in possesso di cittadinanza italiana o di altro stato membro dell’Unione Europea. Dovranno inoltre aver terminato gli esami previsti per il corso PhD/dottorato potendo svolgere in fase successiva soltanto la discussione della tesi. È inoltre indispensabile la corretta conoscenza della lingua inglese sia parlata che scritta.

La domanda andrà inviata in modalità esclusivamente telematica collegandosi al sito internet della Banca d’Italia entro e non oltre le ore 16 del 23 novembre 2022. Alla domanda andranno allegate:

  • curriculum vitae;
  • un paper considerato particolarmente rappresentativo della propria produzione scientifica;
  • un research statement che descriva il complessivo profilo scientifico e i propri interessi di ricerca;
  • documento di riconoscimento in corso di validità.

Tutta la documentazione va allegata esclusivamente in lingua inglese e dovrà essere integrata da almeno due lettere di referenza redatte da docenti universitari o da economisti di centri di ricerca nazionali o internazionali su carta intestata e debitamente firmate dagli stessi.

Fasi della selezione

La selezione si articolerà su tre fasi. Nella prima ci sarà l’esame delle candidature con la commissione che analizzerà la documentazione allegata alla domanda e le lettere di referenza. La seconda fase consisterà nell’intervista. I candidati che avranno superato la prima fase, saranno chiamati per un colloquio che verterà su tematiche già trattate dal candidato nell’attività di ricerca. Questa fase avverrà dal 5 al 16 dicembre 2022 in modalità online.

La terza fase è quella del seminario. I candidati considerati idonei saranno convocati a tenere un seminario in lingua inglese sul paper presentato. Questo avverrà a partire dal 10 gennaio 2023 o a Roma o online, questo è ancora da decidere. Qualora avvenisse a Roma, il candidato avrà diritto al rimborso spese di viaggio.

Al termine delle fasi si stileranno le liste di merito con i dovuti vincitori. Al borsista vincitore sarà affiancato un tutor che fornirà assistenza in tutte le fasi di svolgimento dell’attività di ricerca. Per ogni borsista è previsto un assegno mensile da 4.000 euro lordi.

A partire poi dal mese di ottobre del 2024 gli assegnatari delle borse di studio potranno essere convocati per partecipare ad una selezione volta all’assunzione a tempo indeterminato presso la Banca d’Italia nell’area manageriale/alte professionalità - segmento professionale di Consigliere.

Iscriviti a Money.it

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo