Audi RS Q e-tron è un prototipo elettrico dotata di range extender. Prenderà parte alla prossima Dakar 2022, uno dei rally più impegnativi del mondo, un’auto elettrica che punta alla vittoria assoluta.

Audi RS Q e-tron è spinta da tre motori elettrici di derivazione Formula E che ne gestiscono trazione e ricarica.

Novità assoluta è rappresentata anche dal range extender affidato a un quattro cilindri TFSI utilizzato nel DTM.

Ha una potenza complessiva di 680 cavalli e una batteria ad alta capacità da 50 kWh, presente immancabilmente vista la sua partecipazione ad un rally nel deserto, la trazione integrale quattro elettrica.

Audi RS Q e-tron alla Dakar 2022

Audi RS Q e-tron

Una corsa unica nel suo genere, la competizione si svolgerà il prossimo mese di gennaio e durerà due settimane con tappe giornaliere fino a 800 chilometri. Quella che sta realizzando la casa dei Quattro Anelli è una delle imprese più difficili e dure mai realizzate prima, perché si tratta del primo costruttore al mondo a partecipare a una Dakar con un powertrain elettrico alternativo.

Una sfida resa ancora più incredibile vista la totale assenza di stazioni di ricarica nel deserto, una condizione che ha obbligato Audi a puntare su di una soluzione on board: un accumulatore dal peso di 370 chilogrammi e con una capacità di 50 kWh fornirà energia durante la marcia alimentato dal range extender, funzione questa svolta dal quattro cilindri TFSI turbo benzina a iniezione diretta di derivazione DTM.

I tre motori elettrici sono derivati dalla monoposto Audi e-tron FE07 che partecipa alla Formula E il campionato automobilistico a zero emissioni: due motori sono posti in corrispondenza di ciascun assale e si occupano della trazione mentre il terzo svolge la funzione di generatore e contribuisce a ricaricare la batteria ad alto voltaggio specie in frenata.

Audi RS Q e-tron è un prototipo elettrico

Audi RS Q e-tron

Non è ancora stata omologata la versione che parteciperà alla gara, il livello effettivo di potenza sarà dichiarato in occasione della competizione sportiva, la propulsione elettrica garantirà notevoli vantaggi sia in termini di erogazione della coppia sia nella sua precisione di scaricarla sulle quattro ruote motrici.

La trasmissione è monomarcia, rispetto dunque ai motori tradizionali non sarà presente il classico albero di trasmissione così come del tutto assente sarà il differenziale centrale, un vantaggio questo non da poco perché consentirà di ridurre le masse e variare la strategia di gara in pochi secondi privilegiando la spinta tra avantreno e retrotreno.

Entro fine anno il prototipo elettrico parteciperà ad una serie di test nonché ad alcuni rally raid, l’obiettivo è quello di conquistare il gradino più alto del podio alla Dakar 2022.

Audi RS Q e-tron

Stefan Dreyer, Responsabile Sviluppo Audi Sport ha dichiarato: “La batteria è stata sviluppata internamente, in collaborazione con un partner specializzato. Nel caso della catena cinematica elettrica abbiamo raggiunto un’efficienza di sistema superiore al 97%. Un risultato cui ha contribuito l’esperienza in Formula E. Sotto questo profilo, i margini di sviluppo sono esigui”.

Foto Audi RS Q e-tron