Antitrust contro Apple e Amazon: i motivi dell’indagine

Apple e Amazon nel mirino dell’Antitrust: l’accaduto

Antitrust contro Apple e Amazon: i motivi dell'indagine

Su Apple e Amazon si è ufficialmente acceso il faro dell’Antitrust che ha scelto di avviare una vera e propria indagine sui due colossi tech.

Al centro del dibattito l’ipotesi di intesa tra le parti, volta a penalizzare i competitor e dunque a creare delle condizioni concorrenziali decisamente restrittive. Queste ultime, ovviamente, penalizzanti anche e soprattutto per i consumatori finali.

Antitrust su Apple e Amazon: cosa è successo

L’autorità ha avviato una vera e propria istruttoria con la quale cercherà di capire se Apple e Amazon b volto a limitare volutamente la concorrenza.

In che modo? Mirando a:

vietare la vendita di prodotti a marchio Apple e Beats da parte dei rivenditori di elettronica non aderenti al programma ufficiale Apple, soggetti, questi ultimi, che acquistano comunque legittimamente i prodotti dai grossisti per rivenderli poi al dettaglio.”

In pratica riducendo il numero di rivenditori online cosa che, secondo l’Antitrust avrebbe provocato di conseguenza una riduzione degli incentivi a competere in maniera efficace.

Il tutto, si noti, con ovvie ripercussioni sui clienti di Apple, sulle aziende e sui consumatori finali.

Da queste accuse sono scaturite diverse ispezioni dell’Antitrust che hanno interessato le sedi di Apple Italia e Amazon Italia Services.

Amazon fa sapere alla redazione di Money.it che: “Stiamo offrendo la massima collaborazione all’Autorità”.

Argomenti:

Apple Inc. Amazon

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories