Vespa Elettrica 2018, la recensione

Alcune opinioni sulla Vespa Elettrica: Piaggio supera perfettamente la prova della mobilità a zero emissioni.

Vespa Elettrica 2018, la recensione

La Vespa Elettrica è la novità dell’anno: Piaggio ha superato brillantemente la prova della mobilità a zero emissioni lanciando il veicolo più iconico in una nuova versione a batteria.

Uno dei simboli del made in Italy apprezzato in tutto il mondo potrebbe ora reinventarsi anche sulle strade di domani, ricaricandosi alla presa elettrica e rispettando l’ambiente.

Oltre alle caratteristiche e al prezzo, anche le opinioni sono tutt’altro che negative: la Vespa Elettrica infatti mantiene la comodità e la praticità delle versioni tradizionali senza far pesare troppo gli svantaggi del motore elettrico come i kg in più e la ricarica.

Vespa Elettrica, la recensione

Design, voto 9

La Vespa Elettrica è praticamente identica alle sue sorelle con motore termico. L’unica differenza è che per ora il colore rimane grigio metallizzato con inserti azzurri, un limite nella personalizzazione che un domani dovrebbe invece consentire di scegliere un colore del listino tradizionale.

Tecnica, voto 8

Progettata e realizzata interamente a Pontedera, è un piccolo gioiellino. L’autonomia è di 100 km con velocità massima limitata a 50 km/h si estende solo con la modalità di guida Eco che fa guadagnare 15 km per ogni pieno e autolimita la velocità a 30 km/h. Per maggiore autonomia arriverà anche la versione ibrida Vespa X, che con un serbatoio da 3 litri aumenta l’autonomia a 200 km. Molto buono il recupero di energia nelle decelerazioni.

Motore, voto 8

Il motore da 3,5 kW di potenza massima (4,6 Cv) e 4 kW di picco (5,4 Cv) permette strappi da una Vespa 100 cc. In realtà per le prestazioni, la Vespa Elettrica è più simile a un Cinquantino. Tutto è sostenuto da una batteria agli ioni di litio da 4,2 kWh che si ricarica completamente in 4 ore, anche con la comunissima presa domestica da 220 V.

Guida, voto 9

Come un cinquantino, la Vespa Elettrica è piacevole da guidare ed è agilissima in città. Automatica, sul manubrio destro ha il tasto riding mode che permette di scegliere tra marcia avanti o indietro e tra due modalità di guida: Power, più dinamica, o Eco, perfetta per il traffico e per risparmiare energia. Punto a favore sono i freni, che grazie al sistema di recupero energia in decelerazione Kers, consentono di rallentare immediatamente soltanto rilasciando l’acceleratore.

Vespa Elettrica 2018, opinioni

Piaggio ha fatto la mossa giusta al momento giusto: la mobilità elettrica sulle due ruote viaggia con tempi diversi rispetto a quelli che si è imposto il settore automotive. Per le moto sono nati tantissimi brand piccoli e medi che stanno rispondendo in modo convincente alla domanda di chi si preoccupa dell’ambiente e vuole muoversi su due ruote.

In questo contesto spicca Piaggio che lancia in versione elettrica, e a breve anche in versione ibrida, il suo modello più iconico, conosciuto e guidato in tutto il mondo. Un’operazione che per le moto di grossa taglia non è fattibile per le dimensioni del motore e della batteria, ma che ad esempio è tentata anche da Harley-Davidson con la LiveWire.

Vespa Elettrica è il passaporto di Piaggio verso la mobilità di domani, che potrebbe riscrivere la storia dello scooter imponendosi come leader anche a zero emissioni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Recensioni Moto

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.