UniCredit-Commerzbank: scendono in campo gli advisor

UniCredit avrebbe contattato gli advisor per valutare la fattibilità di una fusione con Commerzbank. Lo dice l’agenzia Reuters.

UniCredit-Commerzbank: scendono in campo gli advisor

Nonostante le ripetute smentite da parte del Chief executive di Piazza Gae Aulenti, Jean Pierre Mustier, la banca italiana, secondo quanto riferito dall’agenzia Reuters, avrebbe nominato gli advisor finanziari per studiare l’ipotesi di un eventuale integrazione con Commerzbank.

Tramontata l’ipotesi di un matrimonio domestico con Deutsche Bank, mancavano i benefici economici e la richiesta di capitale era eccessivamente elevata, torna quindi d’attualità la pista italiana.

Unicredit-Commerzbank: nominati i due advisor

E anche se all’interno del Consiglio di Sorveglianza della banca tedesca l’operazione non verrebbe accolta con entusiasmo da tutti i membri (“Prima di fonderci con gli italiani scorrerà molto sangue”, ha detto Stefan Wittmann nel corso di un’intervista, qui il nostro articolo), la banca italiana avrebbe già assegnato all’accoppiata Lazard-JPMorgan lo studio di fattibilità dell’operazione.

Da UniCredit, già presente in Germania con Hvb, non sono arrivati commenti.

In particolare, UniCredit avrebbe contattato l’economista Jorg Asmussen, già membro del Comitato esecutivo della Banca Centrale Europea, ora managing director di Lazard.

Unicredit-Commerzbank: due velocità per le azioni

A poco meno di mezz’ora dalla chiusura delle contrattazioni, UniCredit perde il 2,64% a 10,606 euro mentre le azioni Commerzbank a Francoforte passano di mano a 7,731 euro, +4,49%.

Negli ultimi tre mesi le due azioni salgono rispettivamente del 4,47 e del 16,2%.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Unicredit S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.