Carlos Tavares, futuro amministratore delegato di Stellantis, sembra avere le idee chiare su quelli che saranno gli obiettivi del suo gruppo nei prossimi anni. Come sappiamo, dalla fusione tra Fiat Chrysler e PSA nascerà il quarto gruppo al mondo per numero di auto vendute a livello globale. La nascita del nuovo costruttore garantirà economie di scala probabilmente superiori ai 4 miliardi di euro all’anno come risparmio sui costi.

Stellantis vuole superare Toyota e Volkswagen

Tuttavia Carlos Tavares sembra avere obiettivi più grandi di un semplice risparmio di costi. Si vocifera infatti che nelle intenzioni del futuro numero uno di Stellantis vi sia l’idea di realizzare un piano che nel giro di qualche anno possa mettere il suo gruppo nelle condizioni di sorpassare Volkswagen e Toyota, attuali leader del settore.

Ovviamente per fare ciò Stellantis punterà fortemente ad allargare le gamme di tutti i suoi 14 marchi. Alcuni di essi saranno riposizionati sul mercato per evitare concorrenza interna e doppioni. Peugeot e Jeep sicuramente avranno un ruolo fondamentale come marchi leader del gruppo a livello globale.

Fiat avrà la leadership in America Latina e nell’area del mediterraneo. Alfa Romeo e Maserati insieme a DS rappresenteranno i marchi premium con i quali sfidare ad armi pari rivali del calibro di Audi, Bmw e Mercedes.

Anche a Lancia così come accaduto con Citroen verrà data una propria dimensione con il lancio di nuovi modelli e il ritorno in Europa. L’anno prossimo quando finalmente conosceremo i futuri piani del gruppo Stellantis molte sorprese si preannunciano per le gamme dei 14 marchi presenti all’interno del nuovo gruppo automobilistico. Tanti ritorni interessanti si prospettano oltre ovviamente ad un gran numero di nuovi modelli del tutto inediti.