Risultati sondaggio: il 51% dei votanti passerà in Natale solo con i conviventi

Alessandro Cipolla

7 Dicembre 2020 - 14:15

7 Dicembre 2020 - 14:17

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I partecipanti al nostro sondaggio hanno spiegato che preferiranno passare il Natale con i parenti più stretti o solo con i propri conviventi.

Risultati sondaggio: il 51% dei votanti passerà in Natale solo con i conviventi

Sondaggio: come passerai questo Natale? Questa è la domanda che Money.it ha posto ai suoi lettori dopo che Giuseppe Conte, nella sua ormai consueta conferenza, ha illustrato il tanto atteso DPCM Natale, che andrà a regolamentare come saranno le festività degli italiani in tempo di pandemia da coronavirus.

Ecco i risultati di questo ultimo sondaggio e in che modo hanno intenzione di trascorrere le festività di Natale gli italiani.

Risultati del sondaggio di Money.it

Come si può vedere ben il 51% dei votanti non ha intenzione di trasgredire alle raccomandazioni di Conte e passerà il Natale solo con i conviventi. Il 19% invece ha spiegato che, non avendo modo di raggiungere parenti o amici, trascorrerà le festività da solo. Mentre solo il 17% per il 2020 trascorrerà le feste con parenti non conviventi.

Pochissime le persone che partiranno per le vacanze di Natale, dal momento che solo l’1% ha spiegato di essere intenzionato a partire per l’estero, mentre nessun partecipante ha dichiarato di essere in procinto di partire in Italia, date le restrizioni agli spostamenti. Un vero e proprio dramma per il turismo che sarà completamente congestionato per le festività natalizie.

Vi ricordiamo che il risultato di questo sondaggio non ha valore scientifico ma soltanto indicativo non essendo realizzato a campione.

Un sondaggio su come passeremo il Natale

Dopo diverse settimane di confronto e di valutazione dei dati, alla fine è stato licenziato il DPCM Natale studiato ad hoc per regolamentare il periodo delle festività vista l’emergenza coronavirus in corso.

Alla fine il governo ha optato per la linea della massima prudenza, complice anche il bollettino del 3 dicembre dove con 993 decessi si è toccato il triste record in Italia dei morti in un solo solo a causa del Covid.

A nulla sono valse le pressioni delle Regioni e di parte della maggioranza, Italia Viva e un pezzo del PD, per delle misure più soft, con il DPCM che non ha previsto sconti in materia di spostamenti e di orari per ristoranti e bar.

Sul delicato tema dei pranzi e delle cene di Natale, Conte ha spiegato che logicamente non si può imporre divieti sul chi ricevere a casa propria, appellandosi comunque a un senso di responsabilità dei cittadini di limitarsi a passare queste festività soltanto con i conviventi.

Lo stop agli spostamenti tra Comuni, soprattutto in provincia, potrebbero però rendere a rigor di legge impossibili molti ricongiungimenti familiari nei giorni del 25 e del 26 dicembre, senza contare il coprifuoco che scatta alle ore 22.

Lo scopo di questo sondaggio è di capire, vista l’assenza di specifici divieti riguardanti i pranzi e le cene di Natale, come passeranno i lettori queste Feste così segnate e condizionate dall’emergenza sanitaria in corso.

Argomenti

# DPCM
# Natale

Iscriviti alla newsletter

Money Stories