Save the date: il 23 e 24 settembre torna il Banking Summit 2021

17 Settembre 2021 - 12:32

condividi

Si terrà il 23 e 24 settembre il Banking Summit 2021, l’evento legato alla trasformazione digitale delle banche. Sarà possibile partecipare anche in streaming.

Save the date: il 23 e 24 settembre torna il Banking Summit 2021

Banking Summit 2021 è tra gli eventi più attesi dalle imprese e dalle organizzazioni che gravitano attorno al mondo dell’industria bancaria in Italia. L’undicesima edizione di quest’anno è organizzata da The Innovation Group (TIG) e si terrà il 23 e 24 settembre a Baveno (VB) e in diretta streaming.

Il titolo completo è “BANKING SUMMIT 2021 - Le banche alla prova dopo l’emergenza e per la ripresa. Riposizionarsi con il digitale e la potenza dei dati”, con temi legati alla trasformazione e all’innovazione digitale e IT del settore bancario. Le banche saranno infatti chiamate a guidare la ripresa e la crescita del Paese nel Next Normal, il periodo di “prossima normalità” che emergerà dopo la pandemia, un futuro da riscrivere tenendo conto di fattori ormai imprescindibili: quello del digitale e quello della sostenibilità.

L’edizione di quest’anno prevede un duplice appuntamento: Leaders Banking Day, un pomeriggio esclusivo dedicato ad un numero limitato di ospiti e in diretta streaming, e Banking Summit LIVE, trasmesso attraverso una piattaforma digitale che darà la possibilità di assistere alle sessioni e di visitare gli stand virtuali, partecipando in modo attivo attraverso l’interazione con relatori e con i partner del summit.

Saranno due giornate ricche di interventi, presenziate dai maggiori player del mercato che aiuteranno a capire come affrontare la concorrenza sempre più estesa - derivata da nuove banche e da giocatori non bancari - e come recuperare efficienza, velocità e sostenibilità nei processi sia interni che esterni (tra gli speakers figurano Banca d’Italia, BNL Gruppo BNP Paribas, Intesa Sanpaolo, UniCredit, Banca Mediolanum, BlackRock Italia, Banca Mediolanum, ecc.).

Il Banking Summit 2021 sottolinea proprio come quest’anno potrebbe essere l’anno del «whatever it takes», in cui l’impegno degli istituti creditizi dovrà essere eccezionale e unico, essendo un volano di trasformazione per i loro clienti e un driver per mobilitare le risorse finanziarie accumulate verso l’economia reale e le imprese.

Il Covid-19 ha accelerato un percorso di trasformazione che le banche avevano già intrapreso prima della pandemia. Una tendenza, quella del digitale e della potenza dei dati, destinata a rappresentare un aspetto strutturale ed essenziale che il settore bancario dovrà integrare ed ottimizzare sempre di più.

Iscriviti a Money.it