Rifarsi i denti, quanto costa? Il prezzo per un sorriso perfetto

5 Dicembre 2021 - 14:18

condividi

Desiderare di avere un bel sorriso e una buona capacità di masticazione sono le due ragioni principali per cui decidere di rifarsi i denti, ma quanto costa veramente?

Rifarsi i denti, quanto costa? Il prezzo per un sorriso perfetto

Avere denti bianchi, sani e forti. È questo l’unico desiderio di chi vuole rifarsi i denti. A causa di incidenti o con l’avanzare dell’età capita spesso che i denti si scheggino, comincino a cadere o si carino, compromettendo le funzionalità masticatorie. A fronte di questo problema si può decidere di ricorrere alla chirurgia dentale e scegliere di adottare un impianto dentale. La decisione se rifarsi un’arcata o un solo dente spetta al dentista, unico esperto che può garantire una qualità dell’impianto. Capire però quanto costa rifarsi i denti non è semplice, in quanto sono molti i fattori da prendere in considerazione.

Perché rifarsi i denti: quando è consigliato farlo?

Scegliere di rifarsi i denti non è una decisione da prendere alla leggera, in quanto il trattamento prevede un vero intervento chirurgico, che se non eseguito bene può comportare spiacevoli conseguenze. Infatti un impianto dentale potrebbe fallire a causa di un rigetto o di errori umani, per questo si raccomanda sempre di rivolgersi a studi medici specializzati.

L’impianto dentale tuttavia può essere a volte l’unica soluzione quando ci si trova in presenza di problemi seri ai denti come l’edentulia, mancanza parziale o totale di denti. A differenza delle dentiere o dei ponti, che sostituiscono una parte del dente, l’implantologia permette di sostituire per intero la struttura dentale, compresa la radice. In questo modo si avrà un’installazione permanente, che potrà resistere alla pressione masticatoria e non dovrà essere rimossa in caso di pulizia dei denti. A lungo andare quindi l’impianto dentale risulta essere la soluzione migliore rispetto alle soluzioni temporanee altrettanto costose.

Quanto costa rifarsi tutti i denti?

L’impianto dentale potrebbe avere delle spese non indifferenti, per questo è meglio ponderare la scelta e valutare il proprio caso.

L’impianto di un singolo dente può avere un costo medio tra i 700-2.000 euro. Il prezzo ovviamente non sarà mai uguale in tutti gli studi dentistici, perciò è consigliato chiedere un preventivo a più studi odontoiatrici. Nel caso in cui per motivi estetici, o per motivi di salute, si decidesse di rifarsi tutti i denti, il costo aumenterebbe.

Facendo una media dei prezzi, rifarsi un’intera arcata, superiore o inferiore, può avere un costo che varia tra i 4.000-30.000 euro. Andando a logica rifarsi tutti i denti (arcata superiore e inferiore) dovrebbe avere un costo compreso tra gli 8.000-60.000mila euro.

Questa variazione è giustificata alla luce di alcuni fattori da prendere in considerazione. Nel prezzo finale il costo di rifarsi i denti deve includere alcune spese quali:

  • gli esami diagnostici, necessari a capire la situazione di partenza;
  • eventuali interventi preliminari, necessari per garantire un’adeguata integrazione dell’impianto;
  • il numero di impianti per sostenere i denti artificiali;
  • la tipologia di materiale impiegata per l’impianto, solitamente vengono adoperati materiali quali ceramica, titanio e resina.
  • le spese di amministrazione dello studio dentistico;
  • i costi sostenuti dal laboratorio odontotecnico per la realizzazione degli impianti.

Il costo per rifarsi i denti quindi dipende, come anticipato, da molti fattori e può cambiare completamente da città a città e da Regione a Regione, l’importante però è che ci si rivolga sempre a dentisti professionisti.

Rifarsi i denti: in cosa consiste l’operazione?

Una volta capito quanto costa rifarsi i denti è comunque importante aver compreso in cosa consiste l’operazione dell’impianto dentale. Scegliere di rifarsi i denti non è una decisione da prendere alla leggera, in quanto si tratta di veri interventi chirurgici, che servono a sostituire uno o più denti mancanti. L’intervento consiste nel praticare un piccolo foro nell’osso mascellare, o mandibolare, e inserire una vite (l’impianto dentale); in questo modo le radici in titanio saranno ancorate all’osso. A queste verrà poi applicata una protessi fissa o corona dentale, solitamente realizzata in ceramica.

L’intervento può avere una durata che varia a seconda della complessità del caso. Un intervento di implantologia per uno o più denti può quindi avere una durata compresa tra i 15 minuti e un’ora. Trattandosi di un vero intervento, per rifare i denti sarà necessaria un’anestesia locale, qualora il paziente sia spaventato dal dolore, si potrà però optare per un’anestesia completa.

Argomenti

# Costi
# Prezzi

Iscriviti a Money.it