Quanto guadagna un animatore turistico?

Molti ospiti di villaggi o crociere si chiedono quanto guadagnano gli animatori turistici che li seguono durante la loro vacanza. Se è vero che è possibile calcolare uno stipendio medio è anche vero che a questo andranno aggiunti diversi benefit.

Quanto guadagna un animatore turistico?

L’animatore turistico può guadagnare una bella somma lavorando in una struttura vacanziera soprattutto nel periodo estivo.

Di solito chi svolge quest’attività ha un’età compresa tra i 18 e i 30 anni: gli animatori più “anziani” tra questi e che hanno diversi anni di esperienza svolgono il ruolo di capo-animatore.

L’animatore trascorre i mesi estivi o parte di essi in villaggi e strutture turistiche dedicando l’intera giornata all’intrattenimento degli ospiti; infatti vive nel villaggio stesso e ha a disposizione vitto e alloggio per il corso della sua permanenza.

I guadagni medi di un animatore non sono altissimi ma possono essere incrementati da mance e altri benefit.

Strutture

Non esiste un solo modo di svolgere questo lavoro ma l’animatore può portare avanti la sua attività in moltissime strutture di cui facciamo qualche esempio di seguito:

  • villaggi turistici: in Italia dislocati principalmente sulla riviere romagnola o sulla costa ionica;
  • resort: queste strutture di maggiore eleganza cercano animatori specializzati in fitness;
  • navi da crociera: in questo caso l’elemento fondamentale è la conoscenza di una o più lingue;
  • impianti sportivi: centri estivi in strutture e circoli più o meno grandi, anche in città.

A seconda del luogo e del settore in cui opera l’animatore ha dei ruoli e degli impegni diversi oltre che il dovere di possedere competenze e caratteristiche differenti.

Il ruolo dell’animatore

All’interno di un villaggio esistono due tipi di animatori: l’animatore cosiddetto di contatto e quello di intrattenimento.

La caratteristica dell’animatore di contatto è comune a tutte le categorie di animazione: entrare in relazione con gli ospiti è fondamentale per coinvolgerli nelle varie attività e per far trascorrere loro una vacanza piacevole. Il primo elemento da tenere in considerazione per sviluppare al meglio questo aspetto è il giusto approccio iniziale: l’accoglienza è un passaggio importante per ottenere una buona sintonia e instaurare il rapporto al meglio.

La seconda caratteristica fondamentale che il buon animatore deve possedere è la dote di intrattenimento. L’animatore ha il compito di ideare, organizzare e realizzare gli eventi che accompagnano e coinvolgono gli ospiti del villaggio, o della crociera che siano, per tutto il corso della giornata.

L’animatore quindi organizza giochi, spettacoli, lezioni di fitness, balli, karaoke, partite, tornei: tutto ciò rappresenta il contenuto principale della giornate e della vacanza.

Le due anime dell’animatore dovrebbero coesistere in ogni persona che intende approcciare a questo mestiere: non si può essere solo un bravo intrattenitore e rimanere freddi nei confronti dei clienti o viceversa instaurare un buon rapporto con tutti ma trascurare l’attività ricreativa e di intrattenimento.

Guadagni

Non esiste un guadagno fisso per ogni animatore ma la retribuzione dipende da vari fattori: luogo, tipo di struttura, posizione geografica. Nonostante questa varietà si può calcolare che in media un animatore alla prima esperienza e senza particolari qualifiche tecniche viene retribuito con un uno stipendio mensile compreso tra le € 600 e le € 1000.

A questa entrata fissa andranno aggiunti vari benefit per chi svolge quest’attività:

  • vitto e alloggio gratuito;
  • mance dei clienti;
  • bevande e divertimento gratuiti.

A stabilire i guadagni dei facenti parte di questo settore esiste un CCNL di categoria. Come lavoratore subordinato un animatore turistico può essere inquadrato sia part-time che full-time e di solito con contratto a tempo determinato visto che si tratta di lavoro stagionale.

Esistono però alcune catene alberghiere con villaggi sparsi in tutto il mondo che assumo alcuni animatori in modo fisso facendoli girare nei vari villaggi.

Il modo migliore per diventare animatore turistico è fare il più possibile esperienza e nel caso in cui questa possibilità non sussista è sempre possibile frequentare le numerose agenzie e scuole di formazione che propongono corsi e lezioni tutto l’anno.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Stipendio

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.