Quando è possibile riscattare periodi di disoccupazione tra 2 contratti di lavoro?

Valorizzare tutti i periodi della propria carriera è indispensabile per accedere prima alla pensione anticipata, ma non sempre i periodi sono riscattabili.

Quando è possibile riscattare periodi di disoccupazione tra 2 contratti di lavoro?

Riscattare periodi non coperti da contribuzione è uno dei modi per accelerare il raggiungimento della pensione anticipata. Tale riscatto, però, è consentito solo per determinati periodi, come ad esempio il tempo impiegato nella studio per il conseguimento della laurea. In alcuni casi, poi, è possibile riscattare anche i buchi contributivi presenti tra un contratto di lavoro e l’altro, ma non sempre.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Posso riscattare dei periodi di disoccupazione di circa 40 anni fa tra un lavoro e l’altro?”.

Riscatto buchi contributivi

La facoltà di riscattare i periodi di buco contributivo tra un contratto di lavoro e l’altro è concesso dall’articolo 6 del DL 564 del 1996 ma soltanto a lavoratori stagionali, discontinui e a tempo determinato.

E’ possibile, quindi, riscattare senza alcun limite di tempo, tutti i periodi non lavorati posti tra un contratto di lavoro e l’altro ma con limitazioni ben precise che andremo ad illustrare di seguito.

Si possono riscattare i buchi contributivi ma solo per periodi successivi al 31 dicembre 1996, i periodi precedenti non possono essere riscattati. Inoltre i periodi per i quali si chiede il riscatto non devono essere coperti da altra contribuzione, neanche figurativa (non si può, quindi chiedere il riscatto di periodi per il quale ci sia stata copertura contributiva figurativa per indennità di disoccupazione).

I periodi, poi, per i quali si può chiedere un riscatto sono quelli che intercorrono tra un rapporto di lavoro con contratto a tempo determinato ed un altro contratto, anche a tempo indeterminato (visto che la norma vuole tutelare proprio il lavoro discontinuo, stagionale e precario).

Nel suo caso, essendo i periodi collocati temporalmente prima del 1997, il riscatto dei buchi contributivi non è possibile, neanche con la pace contributiva (visto che quest’ultima si riferisce solo a periodi collocati dopo il 1995).

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories