Putin: il video del discorso è un falso? Cosa sappiamo

Giorgia Bonamoneta

20 Marzo 2022 - 00:08

condividi

Il video del discorso di Putin allo stadio Luzniki sta facendo discutere. I molti problemi tecnici fanno sorgere dubbi sulla sua veridicità. Ecco cosa sappiamo.

Putin: il video del discorso è un falso? Cosa sappiamo

Non si parla d’altro. Il discorso di ieri, 18 marzo 2022, del presidente russo Vladimir Putin allo stadio Luzniki. C’è chi ha notato strane coincidenze, chi ne ha criticato la gestione, chi ha portato a galla la chiamata del pubblico “amico”. Il discorso di Putin presenta sicuramente molti punti di partenza per un appassionato di cospirazione.

Sarà vero o sarà falso? Sarà un montaggio, oppure un sabotaggio? Le domande e le analisi invadono internet, tanto da costringere il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, a rilasciare una dichiarazione ufficiale. “Guasto tecnico”, ha dichiarato e storia chiusa. Più o meno. Nessuno sembra convinto e i lunghi momenti di pausa, i tagli improvvisi e immagini “recuperate” da scorsi eventi fanno dubitare della parola di Peskov.

Oltre alla mera speculazione su cosa è vero e cosa è falso, la creazione di un video simile, cioè con un numero di sostenitori tanto grande da riempire lo stadio di Luzniki, ha un altro significato di natura politica. Si tratta di propaganda e falsificazione o di semplici errori e problemi tecnici?

Putin e il discorso allo stadio Luzniki

Ieri, 18 marzo 2022, si è tenuto l’ottavo anniversario dell’annessione russa della Crimea. Un evento che Vladimir Putin ha voluto ricordare con un discorso alla nazione in diretta dallo stadio di Luzniki. Un discorso irto di difficoltà e non per i dissidenti presenti tra gli spalti dello stadio. Da tempo infatti si conosce il modus operandi di Putin per gli eventi pubblici: circondarsi solo di persone fidate. Quindi sì, è probabile che lo stadio fosse pieno di veri fan del presidente russo. Ma allora perché i tagli e perché il video sembra ripreso da un altro evento?

I due dubbi principali sulla veridicità del video sono questi:

  • tagli sospetti durante il discorso di Putin
  • stesso pubblico del 2021 sugli spalti

Due dubbi vuol dire solo una cosa: due ipotesi.

Il discorso di Putin: falsificazione del mito del presidente o problemi tecnici

Il presidente russo inizia a parlare alle 16:20 (ora russa) e dopo 3 minuti e mezzo c’è una strana pausa nel mezzo del discorso. Dura 15 secondi. Ne seguono altre due: la seconda di 10 secondo e la terza di altri 20 secondi.

Il primo dubbio, quello dei tagli sospetti, porta a un’ipotesi piuttosto concreta: la creazione di un momento finto di acclamazione a Vladimir Putin. Le prime ipotesi, supportate da fonti ucraine, hanno descritto una cerimonia costantemente bersagliata da fischi. I tagli della regia, in diretta, potrebbero aver salvato l’immagine di Putin da una pioggia di dissenso.

Tale ipotesi però cozza con la composizione della folla, attentamente scelta tra i sostenitori del presidente, dipendenti della pubblica amministrazione e persone pagate appositamente. Un’altra ipotesi, più probabile, vede quindi la presenza di un “problema tecnico”, cioè di un guasto nel suggeritore, lo schermo sul quale scorrono i testi dei discorsi.

Il discorso di Putin è un video falso: le prove portate a Quarto Grado

Le ipotesi precedenti si basato tutte sui tagli del discorso di Putin, ma c’è qualcosa che non torna sulla folla presente alla stadio. C’è chi ha fatto notare che ci sono fin troppe somiglianze tra le persone presenti nel 2021 e quelle presenti nel 2022 nello stesso stadio. A distanza di un anno è possibile che le persone siano le stesse, dopotutto sono un pubblico fidato, ma è possibile che indossino gli stessi abiti o che siano seduti nello stesso identico posto con accanto la stessa persona?

A partire da queste strane coincidenze, Quarto Grado ha mostrato un frame del video del 2021 e uno del 2022 a confronto (Fig.1). La verifica si può fare in autonomia reperendo i filmati su Youtube.

Fig. 1 Fig. 1 Stadio Luzniki 2021/2022

Fioccano altre teorie. La più probabile è quella che vede scene riprese dall’anno prima per fare “numero”, ma c’è anche quella più improbabile, ma non del tutto irreale, che vede Putin recitare in uno stadio quasi vuoto.

Sarebbe, per molti, solo un montaggio: Putin registra un nuovo discorso e questo viene incollato sul video dello stadio pieno del 2021. Al momento questo è tutto ciò che sappiamo sul video del discorso di Putin, ma prima o poi emergeranno nuove informazioni. Sempre che non vogliamo credere a Lavrov e ai numerosi “problemi tecnici”.

Argomenti

Iscriviti a Money.it