Poste italiane, offerte di lavoro 2016: come candidarsi online?

Giorgio Battisti

24 Giugno 2016 - 10:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Poste italiane, opportunità di lavoro: ecco come candidarsi online direttamente dal sito internet di Poste Italiane e qual è l’iter di selezione previsto.

Lavorare presso Poste Italiane S.p.A. è una delle più grandi ambizioni di migliaia di persone. Sarà la sicurezza del tanto agognato posto fisso piuttosto che i livelli retributivi: in ogni caso candidarsi per un posto di lavoro presso Poste Italiane S.p.A. è un obiettivo di tantissime persone. D’altronde i numeri di Poste Italiane parlano da soli: 143.700 dipendenti, 28.000 postini telematici, 13.200 uffici, 7.000 ATM Postamat, ricavi totali consolidati da ultimo bilancio di gruppo pari ad euro 30,7 miliardi.
Ecco spiegato perché candidarsi per un posto di lavoro presso Poste Italiane rappresenta ancora oggi un obiettivo ambito da così tante persone.

In questo articolo ci soffermeremo su come candidarsi per un posto di lavoro presso Poste Italiane direttamente online tramite il sito istituzionale e qual è il percorso di selezione previsto.

Come candidarsi per un lavoro in Poste Italiane direttamente online: gli step da seguire

Iniziamo quindi a comprendere come candidarsi per un lavoro in Poste Italiane direttamente online, tramite il sito istituzionale di Poste.

Candidatura per un lavoro in Poste Italiane direttamente online
Per candidarsi per una posizione di lavoro in Poste Italiane occorre innanzitutto collegarsi al sito www.posteitaliane.it.
Dall’home page è necessario cliccare in alto a destra sull’icona blu «L’azienda».
A questo punto si aprirà una pagina con al centro una grande foto di un ufficio di Poste Italiane: al centro ci sarà un link «lavora con noi» da cliccare.

Cliccando sul link lavora con noi si accederà ad un menù con tre possibili opzioni:

  • inserisci il curriculum;
  • aggiorna il curriculum;
  • posizioni aperte.

Per candidarsi per la prima volta è necessario cliccare su «inserisci il curriculum» e compilare l’apposito form proposto dal sito. I dati richiesti per candidarsi per un posto di lavoro presso Poste Italiane sono diversi e vanno dai dati anagrafici a quelli curriculari.

Per candidarsi per una seconda volta (e successivamente) occorre cliccare su «aggiorna il curriculum» per aggiornare il curriculum vitae precedentemente inserito.

Per candidarsi ad una delle posizioni di lavoro aperte presso Poste Italiane ed attualmente disponibili occorre cliccare su «posizioni aperte» e verificare quali siano le esigenze espresse dall’azienda.

Lavorare in Poste Italiane nel 2016: il processo di selezione

Per lavorare in Poste Italiane nel 2016 non occorre partecipare ad alcun concorso pubblico in quanto Poste Italiane non è più un’azienda pubblica.

L’attuale iter di selezione per candidarsi e (speriamo per i lettori interessati) riuscire a lavorare in Poste Italiane nel 2016 prevede i seguenti step:

  • ricerca delle candidature;
  • primo contatto e convocazione;
  • le prove di selezione;
  • il colloquio tecnico;
  • l’individuazione del candidato.

Per la ricerca delle candidature idonee a lavorare in Poste Italiane nel 2016 vengono utilizzati diversi canali. Uno dei principali è costituito dal database di Poste Italiane, a cui tutti possono accedere per inserire il proprio curriculum vitae seguendo le istruzioni di cui sopra.
Successivamente Poste Italiane, come accade per qualsiasi altra azienda privata, potrà contattare i soli candidati che riterrà essere in possesso dei requisiti previsti dalla selezione eventualmente aperta.

Il secondo step seguito da Poste Italiane per selezionare i candidati che intendono lavorare in azienda è un primo contatto telefonico in cui i candidati vengono contattati telefonicamente ed accertata la disponibilità e l’interesse per l’opportunità professionale offerta, vengono convocati per la selezione.

Le prove di selezione previste da Poste Italiane per i candidati ad un posto di lavoro variano a seconda del tipo di selezione in corso. Si va dai test online di carattere psico-attitudinale a quelli tecnico-specialistici.

Poste Italiane conclude l’iter di selezione con l’intervista tecnica effettuata dal responsabile della funzione aziendale interessata, al fine di verificare il livello di conoscenze competenze del candidato. A questa fase finale accedono solo coloro che sono risultati idonei alla prima fase di selezione curata dalla funzione Risorse Umane di Poste Italiane.

Iscriviti alla newsletter