Pensione opzione donna: 58 o 59 anni per chi ha contributi misti?

Lorenzo Rubini

9 Dicembre 2020 - 16:53

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Per chi deve accedere alla pensione opzione donna ed ha contributi versati sia da autonoma che da dipendente servono 58 o 59 anni di età?

Pensione opzione donna: 58 o 59 anni per chi ha contributi misti?

La pensione con l’opzione donna attualmente in vigore richiede di aver raggiunto i requisiti richiesti per l’accesso entro il 31 dicembre 2019. Nella Legge di Bilancio 2021, in ogni caso, sarà inserita una proroga della misura che consente il raggiungimento dei requisiti entro il 31 dicembre 2020.

Oltre ai 35 anni di contributi alle lavoratrici autonome è richiesto di aver compiuto i 59 anni, a quelle dipendenti i 58 anni. Ma cosa accade a chi ha versato contributi sia da autonoma che da dipendente?

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che illustrando la condizione della moglie chiede:

“Salve, mia moglie è nata il 15/2/1961 e all’attualmente ha 37 anni di contributi....18anni come dipendente e 19 come artigiana... purtroppo nel 2012 hanno chiuso l’attività e da allora non ha più lavorato.... posso inoltrare domanda per Opzione Donna? E se si la finestra quando sarebbe? Grazie”

Pensione opzione donna: 58 o 59 anni?

Avendo compiuto i 59 anni di età ed essendo in possesso dei 35 anni minimi di contributi sua moglie rientrerebbe nel pensionamento con l’opzione donna prorogata nel 2021 che permette l’accesso a chi raggiunge i requisiti entro il 31 dicembre 2020.

Avendo sua moglie, infatti, contributi misti sia da dipendente che da autonoma ai fini della pensione con l’opzione donna deve rispettare i requisiti richiesti alle lavoratrici autonome e, quindi, compiere i 59 anni di età (che non le permettono l’accesso alla pensione senza la proroga per il prossimo anno).

Per presentare domanda di pensione, quindi, dovrà attendere la pubblicazione della proroga all’Opzione donna contenuta nella Legge di Bilancio 2021 e le successive istruzioni dell’INPS.

In ogni caso, avendo raggiunto i 59 anni a febbraio 2020 e dovendo rispettare la finestra di attesa imposta alle lavoratrici autonome, che è di 18 mesi, la decorrenza della pensione le spetterebbe dal 1 settembre 2021.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories