Pensione e finestra di attesa di 3 mesi: sono obbligato a lavorare?

Per chi accede alla pensione anticipata è richiesta una finestra di attesa di 3 mesi per la decorrenza del trattamento pensionistico. Va lavorata?

Pensione e finestra di attesa di 3 mesi: sono obbligato a lavorare?

Per chi accede alla pensione anticipata con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne, è prevista una finestra di 3 mesi dal raggiungimento dei requisiti per la decorrenza del trattamento previdenziale.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno sono un operaio e io dovrei andare in pensione a fine agosto 2021 e poi la finestra di tre mesi ...ma volevo chiedere io posso smettere a fino agosto non e obbligatorio lavorare i tre mesi di finestra ...so che la mia pensione mi verrà pagata il primo dicembre ...ma io le chiedo se posso smettere il 31 agosto grazie”

Pensione e finestra di attesa

Il decreto 4/2019 ha stabilito che la decorrenza per la pensione anticipata avviene dopo una finestra di attesa di 3 mesi.

La normativa di riferimento, in ogni caso, non prevede l’obbligo di continuare a lavorare nel periodo di finestra di attesa rimettendo la scelta al lavoratore stesso.

In ogni caso, essendo stato raggiunto il requisito contributivo richiesto, anche se si decidesse di non continuare il rapporto di lavoro nella finestra di attesa il diritto alla decorrenza della pensione non viene meno.

L’unica cosa da considerare è che nei 3 mesi di finestra il trattamento pensionistico non spetta, neanche a titolo di arretrato e, quindi, le strade percorribili dal lavoratore che raggiunge il diritto alla pensione sono 2:

  • continuare a lavorare nei 3 mesi di finestra, accumulando 3 ulteriori mesi di contributi che saranno ricompresi nel calcolo dell’assegno previdenziale spettante
  • smettere di lavorare al raggiungimento del requisito contributivo con la consapevolezza che durante la finestra di attesa non si percepirà più lo stipendio ma non si avrà diritto neanche all’importo della pensione.

Per rispondere alla sua domanda, quindi, può tranquillamente smettere di lavorare non appena raggiunge il requisito contributivo per il diritto all’accesso, se lo desidera.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Pensione anticipata

Iscriviti alla newsletter

Money Stories