I super semafori T-red, i semafori intelligenti a controllo del rosso, stanno creando il panico tra gli automobilisti. A Torino, dove sono attivi da circa un anno (e dove hanno ripreso a funzionare dopo la pausa estiva), c’è una vera e propria polemica in corso.

La raffica di multe che ha interessato gli automobilisti beccati a passare con il rosso non stanno risparmiando neppure i mezzi di soccorso e le ambulanze che per ovvie ragioni devono sfrecciare per le strade della città.

Stando a quanto riportato dal quotidiano torinese La Stampa, la Croce Verde di Villastellone in un solo giorno ha ricevuto 33 verbali da 224 euro l’uno, e uno degli autisti si è visto decurtare 24 punti dalla patente.

I semafori intelligenti a controllo del rosso sono stati installati in alcuni incroci pericolosi per mettere in sicurezza le strade con maggior numero di incidenti, ma permettono anche di rilevare automaticamente chi commette infrazioni.

Ecco dove sono e e saranno installati i super semafori, come funzionano e le multe previste per chi viene beccato a passare col rosso.

Super semafori, dove sono: la mappa completa

I semafori T-Red sono già operativi a Torino e a Genova. Il loro compito è sorvegliare gli incroci e riprendere eventuali incidenti, ma anche pizzicare chi commette infrazioni al Codice della Strada.

A Genova i semafori intelligenti si trovano a questi incroci:

  • corso Gastaldi / via Barrili / via Corridoni
  • via Caprera / via Cavallotti / via Orsini
  • via San Bartolomeo del Fossato / via Cantore
  • corso Aurelio Saffi / via Brigate Partigiane
  • corso Torino / via Tolemaide / via Invrea
  • corso Europa/ via Timavo/ via Isonzo

A Torino i semafori T-Red sono attivi su queste strade:

  • corso Regina Margherita / corso Potenza
    –* corso Novara / corso Vercelli
    –* corso Peschiera / corso Trapani
    –* corso Lecce / corso Appio Claudio
    –* corso Potenza / via Pianezza
    –* corso Giambone / corso Corsica
    –* corso Agnelli / corso Tazzoli

Ad agosto 2020 è stata decisa l’installazione di 6 nuovi impianti per il controllo delle infrazioni al semaforo tra corso Siracusa e via Tirreno; piazza Pitagora e corso Orbassano, corso Unione Sovietica e piazzale San Gabriele, corso Turati e corso Bramante; corso Vittorio e corso Castelfidardo e all’incrocio con corso Vinzaglio.

Multe per super semafori: come funzionano?

I super semafori utilizzano il sistema T-Red o Vista-Red e possono rilevare in maniera automatica le infrazioni degli automobilisti che passano col rosso.

Le registrazioni dei semafori che riprendono le violazioni vengono poi controllate dagli agenti della polizia municipale che verificheranno le condizioni e il contesto dell’infrazione, per determinare la gravità della sanzione.

Le sanzioni per chi passa col rosso con i semafori T-Red sono salatissime: la multa va da un minimo di 42 euro a un massimo di 666 euro.

Tuttavia non occorre passare con il rosso al semaforo per ricevere la multa, ma basta anche non rispettare al linea di arresto. I super semafori rilevano entrambe le sanzioni, a cui corrispondono le seguenti multe:

  • passare col rosso al semaforo: multa da 167 a 666 euro e decurtazione di sei punti della patente;
  • non rispettare la linea di arresto al semaforo: multa da 42 a 173 euro e decurtazione di due punti dalla patente.

Se si provvede al pagamento della sanzione entro cinque giorni dalla multa l’importo diventa:

  • 116,90 euro per chi passa col rosso;
  • 29,40 euro per chi non rispetta la linea d’arresto.