Modello 730/2020: come fare la dichiarazione dei redditi via telefono

Per fare la dichiarazione dei redditi via smartphone basta avere un’app e rispondere a semplici domande in un percorso guidato e senza bisogno di alcuna competenza fiscale.

Modello 730/2020: come fare la dichiarazione dei redditi via telefono

C’è ancora tempo per presentare la dichiarazione dei redditi via modello 730/2020, ma quello che non tutti sanno è che da oggi è possibile farla via smartphone.

Ogni anno in Italia moltissime persone non inviano il modello 730 all’Agenzia delle Entrate rinunciando così a rimborsi a cui avrebbero diritto. Questo perché considerano la dichiarazione dei redditi un processo lungo, complesso e che fa perdere molto tempo, tra appuntamenti al Caf e interfacce web non sempre facili da capire.

È per semplificare la vita ai contribuenti che la startup fintech di Lino Teuteberg e Mathis Büchi ha lanciato Taxfix, la prima applicazione per fare la dichiarazione dei redditi via smartphone, in modo semplice, senza bisogno di particolari competenze fiscali o di recarsi di persona da un professionista.

Taxfix: la dichiarazione dei redditi via smartphone

Taxfix, nata nel 2016 in Germania dove digitalizza già più di 3.000 dichiarazioni dei redditi al giorno, è ora disponibile anche in Italia. Nel lavoro sono stati coinvolti commercialisti ed esperti di fisco italiano, che controllano il modello 730 compilato dall’utente per assicurarne la correttezza prima dell’invio all’Agenzia delle Entrate.

Ma come funziona? Taxfix, disponibile per il download su App Store e Google Play Store, permette di compilare e inoltrare la dichiarazione dei redditi attraverso una guida passo passo e una serie di domande facili e colloquiali a cui l’utente è chiamato a rispondere e che si adattano alla sua specifica situazione. Una volta risposto al questionario, l’app mostra la stima del debito o del credito atteso.

L’utente può quindi decidere se inoltrare il proprio 730 al team di commercialisti dell’app che a loro volta provvederanno all’invio all’Agenzia delle Entrate. Il servizio non è gratuito: costa 29,90€, in linea con quanto prendono Caf e patronati per fare la dichiarazione dei redditi.

Taxfix ha già ricevuto un finanziamento di 100 milioni di euro in 3 round che hanno coinvolto fondi di investimento internazionali di spicco nel settore fintech, da Index Ventures (BlaBlaCar, Revolut)a Valar Ventures (fondo cofondato da Peter Thiel di PayPal e investitore di N26).

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories