Mascherina all’aperto, dove è obbligatoria in Italia: l’elenco di città e regioni

Giorgia Bonamoneta

5 Dicembre 2021 - 15:57

condividi

La mascherina torna obbligatoria in molte regioni e città, in particolare in alcune vie dove si rischiano assembramenti. Ecco l’elenco aggiornato di dove la mascherina deve essere indossata.

Mascherina all'aperto, dove è obbligatoria in Italia: l'elenco di città e regioni

La mascherina continua a essere uno degli strumenti fondamentali di prevenzione contro la diffusione del Sars-Cov-2, soprattutto nel periodo pre-festivo, con gli italiani che si assembrano nelle strade dello shopping.

Il Governo ne ha ribadito l’uso nell’ultimo Decreto anti Covid-19, rendendo l’uso della mascherina obbligatorio in zona gialla. Oltre alle regioni in zona gialla, Friuli Venezia Giulia e da domani anche l’Alto Adige, le mascherine sono diventate obbligatorie all’aperto anche in altre regioni e città in zona bianca.

Per ora infatti sono le ordinanze dei Comuni a redigere le regole per l’uso delle mascherine all’aperto, tra fasce di orario o scegliendo la strada dei week end.

Mascherina all’aperto: le regioni dove è obbligatoria

L’ultimo Decreto anti Covid-19 ha introdotto una serie di restrizioni, in previsione del periodo natalizio (6 dicembre - 15 gennaio) che vanno a limitare spostamenti e attività ai soli non vaccinati, almeno fino alla zona rossa.

Secondo i dati e le percentuali attuali dei posti letto occupati in terapia intensiva, sono due le regioni in zona gialla: il Friuli Venezia Giulia e, da domani, l’Alto Adige. A rischio ci sono anche altre regioni, tra cui Lazio, Marche, Lombardia.

Nelle regioni in zona gialla l’uso della mascherina all’aperto è obbligatorio. Non si tratta di una regola fissa, indossare la mascherina in una strada vuota non ha senso, ma in situazioni di assembramento sì.

L’elenco delle regioni dove sarà obbligatorio l’uso della mascherina sono quindi:

  • Campania, dove è rimasta sempre obbligatoria;
  • Friulia Venezia Giulia;
  • Alto Adige;
  • Sicilia, su tutto il territorio fino al 31 dicembre;
  • Calabria, da lunedì 6 dicembre.

Mascherina all’aperto: le città dove è obbligatoria

Su questo concetto, cioè quello delle strade o delle piazze a rischio assembramento, si sono mosse molte città italiane. Anticipando un possibile passaggio in zona gialla, le città come Roma, Milano e Bologna hanno introdotto l’utilizzo della mascherina obbligatoria in alcune strade dello shopping più note.

Ecco l’elenco delle città dove l’uso della mascherina è obbligatorio anche in zona bianca:

  • Roma, in vigore dal 4 fino al 31 dicembre ed valida nelle vie dello shopping, come via del Corso, via di Ripetta, via del Babuino, piazza di Spagna e piazza del Popolo;
  • Milano, mascherina obbligatoria nella fascia oraria compresa tra le ore 10 e le 22 e le vie comprese sono, per esempio, piazza Castello, largo Cairoli, via Dante, piazza Mercanti, piazza del Duomo, Galleria e corso Vittorio Emanuele II;
  • Bergamo;
  • Monza;
  • Cremona;
  • Como;
  • Genova, da venerdì 3 dicembre alle 16 e fino al 6 gennaio 2022. Nelle principali vie e nei mercati, fiere e manifestazioni;
  • a Bologna c’è l’obbligo di utilizzo di mascherina già da domenica 26 novembre e durerà fino a domenica 9 gennaio in tutti i luoghi del centro storico;
  • Torino, dal 2 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022, dalle 17 alle 6;
  • Venezia, dal 3 dicembre e fino al 15 gennaio 2022 nelle piazze e nei campi più affollati del Comune;
  • Padova;
  • Verona;
  • Vicenza;
  • Bassano;
  • Marostica;
  • Firenze, la mascherina è prevista nei week end, ovvero 18 giornate (4-12, 17-19, da 23-26 e 30-31 dicembre);
  • Viareggio nelle zone dei mercatini e sarà in vigore dal 4 dicembre al 9 gennaio;
  • Cagliari, nei weekend in centro e sul lungomare, oltre che a Capodanno;
  • Cosenza, dal 6 dicembre al 30 dicembre, nella fascia oraria dalle ore 12,00 alle ore 1,00; mentre sappiamo già che il 31 dicembre la fascia oraria è compresa tra le ore 12,00 e le ore 24,00.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Natale

Iscriviti a Money.it