Liquidazione TFS dipendente pubblico: quanto devo attendere?

La liquidazione del TFS per i dipendenti del pubblico impiego è una nota abbastanza dolente visto che l’attesa va da un minimo di 12 mesi ad un massimo di 6 anni.

Liquidazione TFS dipendente pubblico: quanto devo attendere?

La liquidazione del TFS per i dipendenti del pubblico impiego avviene secondo tempi diversi in base a quale è stata la motivazione che ha portato alla cessazione del rapporto di lavoro.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buonasera vorrei cortesemente sapere quando potrò avere il mio TFS essendo andata in pensione quota 100 il primo settembre 2019 con 41 anni e 3 mesi di servizio e 63 anni di età. Fermo restando l’anticipo previsto dal DL n. 4/19 che è ancora in alto mare.Grazie attendo una vostra gradita risposta. Invio cordiali saluti ”.

Liquidazione TFS

Nella generalità dei casi il TFS dei dipendenti pubblici viene liquidato secondo le seguenti tempistiche:

  • non prima di 105 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro in caso di decesso o inabilità del lavoratore
  • non prima dei 12 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro in caso di interruzione dell’attività per scadenza contratto a termine, dimissioni per accedere alla pensione di vecchiaia o collocamento a riposo d’ufficio
  • non prima di 24 mesi dalla cessazione in tutti gli altri casi, comprese le dimissioni per accedere alla pensione anticipata.

A questa attesa, poi, è da aggiungere 90 giorni necessari all’INPS per la gestione della pratica e per la liquidazione delle somme spettanti.

Per chi, invece, va in pensione con la quota 100 i tempi si allungano. Il DL 4/2019, che ha introdotto la quota 100, prevede che «il personale degli enti pubblici di ricerca, cui è liquidata la “pensione quota 100”, conseguono il diritto alla decorrenza dell’’indennità di fine servizio comunque denominata al momento in cui tale diritto sarebbe maturato a seguito del raggiungimento dei requisiti di accesso al sistema pensionistico ai sensi dell’articolo 24 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, tenuto conto degli adeguamenti di cui al comma 12 del medesimo articolo.».

Il che significa che per chi sceglie la quota 100 per accedere alla quiescenza per la liquidazione del TFS è necessario attendere il raggiungimento dei requisiti di accesso alla pensione in base alla legge Fornero (67 anni di età) e da quel momento attendere i 12 mesi per ricevere le somme spettanti.

Questo è il motivo per il quale è stato introdotto l’anticipo TFS da parte della banche previsto dallo stesso DL 4/2019.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

TFR

Iscriviti alla newsletter

Money Stories