Incentivi auto 2015: come e quanto è possibile ottenere?

Stefania Manservigi

30 Luglio 2015 - 10:58

condividi

Gli incentivi auto 2014/2015, entrati in vigore con il decreto Sblocca Italia, hanno introdotto alcune novità. Ecco una breve guida per capire come poterne usufruire.

Con il decreto Sblocca Italia sono stati introdotti gli incentivi auto per l’anno 2014/2015, che hanno introdotto importanti novità nel settore. Come poterne usufruire? Quanto è possibile ottenere? Quali sono i requisiti per poter ottenere tali incentivi?
Specificando, fin da subito, che tali incentivi sono previsti in caso di acquisto di un’auto elettrica, ibrida o a basse emissioni, di seguito proponiamo una guida per capire come funzionano tali contributi e come poterli ottenere.

Incentivi auto 2015, come funzionano? Le novità
La prima importante novità introdotta con gli incentivi auto 2015 riguarda il fatto che, per poter ottenere tali incentivi, non è più obbligatorio rottamare un’altra auto a condizione che si acquisti un veicolo con emissioni inferiori ai 95 g/km.
Altra novità riguarda l’importo: non esiste infatti più un importo di incentivazione fisso ma un tetto massimo che, se per il 2014 era del 20%, per il 2015 è sceso al 15%. Tale importo viene calcolato sul prezzo totale del veicolo prima che vengano applicate le imposte previste dalla legge.

Incentivi auto 2015, quanto si può ottenere?
Non esiste quindi un contributo fisso che è possibile ottenere, ma lo stesso varia a seconda della tipologia di emissioni prodotte dal veicolo che si intende acquistare.
Tali incentivi, tuttavia, possono essere suddivisi in tre fasce che proponiamo di seguito:
- Contributo massimo di 3.500 euro per le auto con emissioni fino a 50 g/km
- Contributo massimo di 3.000 euro per le auto con emissioni fino a 95 g/km
- Contributo massimo di 1.800 euro per le auto con emissioni fino a 120 g/km.

Incentivi auto 2015, fino a quando è possibile usufruire di tali contributi?
In base all’art. 39 del decreto Sblocca Italia pubblicato il 12 settembre 2014 sulla Gazzetta Ufficiale, è possibile usufruire degli incentivi per l’acquisto di un’automobile avente le caratteristiche sopra descritte fino al 31 dicembre 2015.

Incentivi auto 2015, a cosa servono?
Gli incentivi previsti per l’acquisto di un’automobile avente determinate caratteristiche hanno una duplice finalità: da una parte favoriscono l’acquisto di un veicolo da parte del consumatore, consentendogli di poter acquistare a prezzi ribassati; dall’altro lato aiutano le case produttrici che devono far fronte alla crisi che coinvolge il settore. I soldi che servono da copertura per tali incentivi provengono, infatti, dalle casse dello Stato e vengono destinati proprio per il raggiungimento di tali obiettivi.
A tali finalità, tuttavia, se ne aggiunge una terza non meno importante. I vincoli introdotti per poter usufruire di tali incentivi servono a incrementare la vendita di auto elettriche e ibride al di sotto dei 50 g/km e anche di auto gpl o a metano che non abbiano emissioni superiori ai 95 g/KM. Lo scopo ultimo è quello di ridurre le emissioni di sostanze inquinanti a favore dell’ambiente.

Argomenti

Iscriviti a Money.it